Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 83

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 33

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php:83) in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 193
"Guida Foodies 2016" del Gambero Rosso. Presentata al Gourmet di Torino


"Guida Foodies 2016" del Gambero Rosso. Presentata al Gourmet di Torino


Gambero Rosso


A cura di ANDREA DI BELLA

Autunno, cadono le foglie… no!!! Autunno tempo di Guide enogastronomiche! Ce n’è per tutti i gusti, per panetterie e pasticcerie, per viaggiatori gourmet di stile ma anche per viandanti del gusto poco spendaccioni; per palati esigenti o per amanti del cibo di strada; per vini di classe e per vini quotidiani. Guide delle pizzerie più buone del mondo o delle birre artigianali fantastiche! Stelle, cappelli, bottiglie, bicchieri, simboli strani, numeri, decimali, chi più ne ha più ne metta.


Insomma ormai il viaggiatore goloso non ha che l’imbarazzo della scelta e scegliere non è una cosa semplice. Ti trovi in grossa difficoltà piuttosto che avere semplificata la vita! Ma per fortuna ci sono ancora guide interessanti, semplici, accattivanti, gradevoli da sfogliare, fatte col cuore e con la mente, con la passione e con la voglia di raccontare storie, uomini e donne, contadini e vignaioli, artigiani e bottegai, ortolani che, con sacrificio e piacere si dedicano ai prodotti della terra e fanno di questo il senso della propria esistenza.


 

Ed ecco “Foodies 2016”, l’altra guida, edita dal Gambero Rosso. La guida fuori dagli schemi, la guida che rompe le righe. Senza voti e classifiche, dal design accattivante, la guida che non dà riferimenti ripetitivi, che ogni anno diventa una guida “nuova”, che unisce buongusto e intelligenza e anche un pizzico di ironia. Un riferimento per chi si mette in viaggio con curiosità e interesse alla scoperta di quel territorio di provincia che magari rimane in disparte, poco conosciuto, fuori dai clamori delle grandi città.


E allora, Foodie insaziabile e curioso mettiti con la guida in mano e sfoglia, leggi, documentati,  parti alla ricerca di racconti, di storie, di luoghi, come di quell’osteria veneziana, “Venissa”, che ti propone soltanto venti coperti tra vigneto e orto, con vino prodotto in laguna. Immergiti in quella vasca al cioccolato di Vicoforte (Cuneo), “La Cioccolocanda”, dove tutto sa di cioccolato, anche gli arredi.


E se cerchi liquori e distillati di cereali bio, vai a scoprire una storia incredibile tra i monti della Liguria e del Piemonte, quella di “Green Spirits”, a Cengio, nel savonese, storia di famiglia già dall’Ottocento. Percorri le vie della transumanza, scopri i panorami più belli dell’Alto Molise, respira i profumi della montagna, tartufi, funghi, e fermati nella bottega “Gli Alti Sapori”, tra sapori e saperi di Antonio Beniamino, profondo conoscitore del territorio. Vuoi scoprire la capitale della pasta? E allora vai a trovare Giulio Coppola, a Gragnano, e verrai accolto da ziti, rigatoni e fusilli a “La Galleria”, dove il rispetto per le materie prime del territorio occupa il primo posto.


Lo sapevi che in Calabria si produce riso da più di due secoli? Si, nella piana di Sibari, col profumo del mare e il vento della collina; la “Masseria Fornara” di Cassano allo Ionio commercializza con orgoglio i suoi chicchi dal gusto intenso. Racconti di provincia, storie di realtà bellissime che devi andare a cercare, come quella di “Ursini” a Fossacesia (Chieti), dove l’olio è una cosa seria e il primattore, in purezza o aromatizzato. Nei “pestati” di verdure e ortaggi e nei “manicaretti”, nella frutta sott’olio, come cachi e mele cotogne, servita come aperitivo con una scaglia imperdibile di pecorino e un sorso di bollicine!


Foodie, intelligente e interessato, muoviti, tra i castelli e le antiche cantine della Valle d’Aosta, tra le vecchie Piole torinesi e le nobili Case del Vermouth del Piemonte; fuori porta sulla via dei Navigli, tra cascine storiche e antiche abbazie, ad assaggiare la cucina tipica lombarda. Goditi il paesaggio altoatesino tra frutti, marmellate e speck o sogna tra salumi e balsamici, tra saline e fiume di un’Emilia Romagna straordinaria. E vai a scoprire le farine antiche della Garfagnana, la biodiversità della terra marchigiana e la straordinaria cucina umbra.


Sapori pontini e antiche botteghe di una Roma sparita aspettano Foodies poco frettolosi, così come le delizie della provincia pugliese inesplorata. “Olive cunzate”, le ricotte calde ragusane, i limoni di Siracusa, il goloso pesto di pistacchi di Bronte, il miele di zagara di Zafferana Etnea, i vini vulcanici delle Terre Nere, il pane di Castelvetrano di grani antichi siciliani, macinati in vecchi molini, la Vastedda del Belice, antichissimo formaggio di pecora e il profumo di Cous Cous di San Vito Lo Capo ti lasciano la voglia di ritornare presto!


Premio Foodies 2016: sono 12 i locali foodies dell’anno, scelti da una giuria di esperti, che si sono aggiudicati il premio:

Mangiare

  • El Molin  - Cavalese (Trento)    
  • Osteria Ophis  - Offida (Ascoli Piceno)       
  • Banco - Roma     
  • La Galleria - Gragnano (Napoli)      
  • Pescheria 2 Mari - Fasano (Brindisi)         
  • Lucitta - Tortolì (Ogliastra)

Comprare

  • Caseificio Malandrone 1477 - Pavullo nel Frignano (Modena)    
  • Pank La Bulangeria - Firenze             
  • Ursini -     Fossacesia (Chieti)    
  • Il Giardino di Ginevra - Casapulla (Caserta)         
  • Mini Caseificio Costanzo - Lusciano (Caserta)      
  • Masseria Fornara - Cassano allo Ionio (Cosenza) 

      
“E le stelle stanno a guardare”… e come il capolavoro di Cronin, che, per comprendere il significato del titolo, si deve leggere tutto fino alla fine, questa guida merita di essere sfogliata fino all’ultimo luogo del gusto!
----------------------------------------------------------------------------------------------

“Foodies 2016” – Gambero Rosso – in edicola e in libreria, 252 pp, € 14,90.


 



di Andrea Di Bella