A spasso con Mestolo a Torano Castello (Cosenza)


Comune di Torano Castello


Testo e disegni di Nino Sergi -

 

Torano Castello è un affascinante centro storico che si trova su un’altura rocciosa, che si eleva per circa quattrocento metri sul livello del mare, lambita da due torrenti, il Turbolo e il Finita, in provincia di Cosenza. Il nostro inossidabile, perlustratore, camminatore, Mestolo, ci racconta che il territorio che ospita il borgo fu abitato sin dai tempi più remoti. Vi sono, infatti, testimonianze archeologiche risalenti alla prima metà del ferro e alla tarda età del Bronzo. Torano Castello nasce intorno ai secoli 218 e 202 a. C. con il nome di Dampetia o Dapedia. A parere degli studiosi il sito originario si troverebbe sull’altura detta di Cozzo la Torre.


 

 

Gli studiosi concordano nel far derivare il nome Todaro dal latino “Tauranum” che rimanda al toro impresso sulle monete dell’antica città Magno Greca di Sibari. In epoca romana fu un’importante stazione sulla via Popilia. Fu occupata dai Longobardi e in seguito dai Bizantini. I Normanni la trasformarono in città fortezza costruendone un maniero. In seguito, la cittadina, fece parte, prima come Baronato e poi come Ducato, delle diverse famiglie che dominavano di volta in volta il territorio. Nel 1811, precisamente il 4 maggio, ebbe l’autonomia comunale. Dato il nome non poté che scegliere la figura di un toro, per il simbolo comunale.

 

 

Il cuoco Mestolo attraverso la porta monumentale chiamata “Vaglio” accede al bellissimo e ben conservato centro storico che conserva meraviglie architettoniche ed artistiche. Come prima tappa, Mestolo, sceglie di farci visitare la deliziosa chiesa Matrice dedicata a San Biagio. L’edificio religioso fu eretto tra il 900 e il 1000 d. C. in stile bizantino e romanico. L’interno custodisce un preziosissimo altare, in stucco policromo, di scuola Barocca.

 

 

Spostandoci nella zona più elevata possiamo ammirare la Chiesa di San Giovanni, risalente al diciassettesimo secolo, ad una sola navata decorata con affreschi di notevole interesse artistico. Troviamo, anche qui, un pregiato altare decorato con stucchi policromi. Nel centro storico vi sono, anche, numerosi Palazzi nobiliari di diverse epoche storiche come: Palazzo Caccuri, dalle eleganti linee medievali, e il seicentesco Palazzo Baviera.



di Redazione Calabria