Sanluri e il suo Castello: dal medioevo fino ai nostri giorni


Castello Giudicale di Sanluri


Sanluri è oggi il capoluogo della provincia di Villacidro-Sanluri, ovvero Medio Campidano. La cittadina, molto ben tenuta, ha poco più di 8500 abitanti e si trova a meno di 50 chilometri a nord di Cagliari.

 

Se sono certe le frequentazioni del territorio fin dalle epoche più remote, è principalmente per il Castello che i turisti oggi visitano Sanluri. Il Castello è infatti visitabile tutto l'anno e vi si organizzano anche  eventi culturali e convegni.

 

L'edificio dell'attuale Castello si trova all'interno delle mura di quella che fu una fortezza aragonese, ma la sua fondazione risale ai giudici d'Arborea, nel 1195. Qui, infatti, abitò a lungo Eleonora.

 

Nel XIV secolo il castello fu conteso tra gli Arborea e gli Aragonesi e, infine, nel 1409 fu teatro della Battaglia di Sanluri tra Guglielmo II e Martino I di Sicilia. Sanluri divenne feudo aragonese e, dal 1436, fu l'abitazione dei visconti che vi si succedettero e delle loro famiglie.


 

Il castello fu dei Piccolomini, di Castelvì, degli Aymerich e, infine, passò a Carlo Alberto, Re di Sardegna. All'inizio del XX secolo il Castello divenne proprietà del Conte Nino Villa Santa, che intraprese i lavori di restauro cui si deve l'attuale aspetto del Castello.

 

Oggi vi si possono vistare ben quattro musei. Due custodiscono cimeli della Prima e della Seconda Guerra Mondiale, delle Campagne d'Africa, armi e oggetti militari.

 

Uno mostra una originale collezione di ceroplastiche: circa quattrocento pezzi, alcuni rarissimi, datati tra il XVI e il XIX secolo, di artisti italiani e stranieri. Sono modelli in miniatura di monumenti tridimensionali, cammei, medaglioni e scene di vita quotidiana.

 

Il quarto è incentrato su mobili, dipinti e oggetti che spaziano dal Rinascimento al Risorgimento: tra questi lo studio del generale Nino Villa Santa, dove è conservato il suo epistolario con Gabriele d'Annunzio; il salotto napoleonico che contiene sciabole; documenti e arredi appartenuti alla famiglia imperiale e la camera dei Doria, con un letto settecentesco.

 

Anche il terrazzo del Castello di Sanluri è visitabile: nelle giornate limpide da lì si può vedere il Castello di San Michele di Cagliari. Il Castello ha, inoltre, un bel giardino ombreggiato.

 

Le visite al Castello, che è privato (di proprietà della famiglia Villa Santa), sono previste in orari diversi secondo la stagione e sono a pagamento; per tutte le informazioni si rimanda al sito: http://www.castellodisanluri.it/



di Cristiana Grassi