Rovereto e Vallagarina (Trentino): il territorio: La Vallagarina, tra vini e castelli


APT Rovereto e Vallagarina
Piazza Rosmini 16, Rovereto - 38068 (Trento)


 

La porta d'ingresso del Trentino -

 

Costituisce la porta d’ingresso al Trentino per chi proviene dalla pianura. La Vallagarina è il nome che prende la valle dell’Adige nel tratto da Besenello fino alla chiusa di Ceraino, lo sbocco sulla pianura Padana.

 

Per la sua collocazione geografica è da sempre luogo di incontro fra territori e civiltà, congiunzione fra i territori del Mediterraneo e la Mitteleuropa. La valle è contrassegnata dalla presenza di numerosi forti e castelli, molti dei quali risalenti all’epoca dell’impero degli Asburgo.

 

Avio - castello di Sabbionara

 

Tra i castelli spiccano quelli di Avio e Noarna, immersi nei vigneti, e quelli di Castellano e Corno, sulla riva destra. Sulla riva sinistra troviamo il Castello di Rovereto, sede del Museo della Guerra, Castel Pietra e Castel Beseno.

 

Castel Beseno

 

Una pista ciclabile di fondovalle corre costeggiando l’Adige, in un panorama contrappuntato da questi castelli e da antichi borghi. Lungo la pista si trova anche un bici-grill, all'altezza di Nomi. Meritano sicuramente una sosta questi piccoli centri, una sosta possibilmente senza frenesia.

 

Tra questi Ala, città della seta e del velluto (settore avviato sotto la dominazione veneta); Avio, con il castello di Sabbionara posto sotto la tutela del FAI; Isera, culla del Marzemino, un vino rosso di punta del Trentino;

 

Villa Lagarina, un piccolo centro d'arte con splendidi palazzi; Nogaredo, nota per i processi alle streghe in epoca medievale; Calliano, Volano e Besenello, centri dell’alta Vallagarina che a settembre festeggiano l’autunno con la Magnalonga, la prima passeggiata enogastronomica organizzata in Trentino.

 

Magnalonga

 

Si tratta di un percorso di circa 6 chilometri, attraverso i vigneti dei tre centri, dove si incontrano vari stand, uno per ogni portata del pranzo, dove è possibile gustare piatti tipici trentini accompagnati da ottimo vino locale.

 

Nel fondovalle, itinerario compreso nella Strada del Vino e dei Sapori molti i piatti da assaporare ed i vini da degustare.

 

In mezzo a boschi di pino e di faggeti si trova il lago di Cei, un bacino d’acqua meta di molti roveretani in estate alla ricerca di frescura. Anche punto di partenza di numerose passeggiate in mezzo al verde lussureggiante della vegetazione boschiva tra le pendici che sovrastano Villa Lagarina.





Scrivi a "APT Rovereto e Vallagarina"

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta: