Da Arenzano al Parco del Beigua: Enogastronomia - Prodotti Tipici


Parco Naturale Regionale del Beigua


 

Accanto alla produzione del latte e dei formaggi queste valli producono ottimo miele e frutti di bosco acquistabili presso le aziende produttrici, spesso organizzate come agriturismi.


La cucina locale, è una cucina stagionale, che si arricchisce di funghi e paste fatte in casa, a seconda dei profumi delle stagioni, secondo i suoi cicli naturali.

 

Il Soffio di latte è una specialità casearia che si avvicina alla ricotta, ma ha una consistenza molto più soffice, ottenuta dal solo latte ad alta temperatura. Una ricetta semplice per un prodotto cremoso e dolce, che conserva in pieno il sapore del latte di origine. Prodotto con latte vaccino e sale.

 

Delizia della Valle Stura è ottenuta dal latte vaccino proveniente dagli allevamenti della zona, con l'impiego di fermenti selezionati, caglio e sale, la Delizia della Valle Stura è un formaggio a pasta bianca, dalla consistenza molto cremosa, spalmabile.


 

Crescenza è uno "stracchino" dal gusto delicato, dolce e burroso, l'ideale per la preparazione di focacce al formaggio della migliore tradizione genovese in speciale modo la focaccia di Recco.

 

Latte Fresco Pastorizzato Valli Genovesi, Il latte crudo bovino giunge al Consorzio Valle Stura di Masone, proviene da allevamenti selezionati della Valle Stura e del Ponente genovese; stalle composte in genere da un numero ridotto di vacche di razza Bruna, allevate a foraggio naturale.

 

Progetto Latte Crudo, in parte questo latte viene commercializzato dagli allevatori aderenti all'APA (Ass.Provinciale Allevatori) come latte crudo in distributori automatici collocati presso punti vendita o mercati rionali in tutta la città di Genova e delegazioni, incentivando il consumo di un prodotto genuino, controllato e sicuro, che conserva tutti i principi nutrizionali di un latte appena munto.

 

Miele, ottima la produzione di miele per aziende di queste valli e del Parco del Beigua, che annualmente partecipano al Concorso Regionale Mieli dei Parchi della Liguria ottenendo ottimi piazzamenti, fra tutti gli apicoltori che operano nelle aree protette della Regione. Il miele qui prodotto ha le caratteristiche della flora del parco, che sono essenzialmente quelli di castagno, di acacia, di erica, di corbezzolo, di millefiori.

 

APIARIO VINAZZA Via Vinazza, 16 16010 Tiglieto (GE) Tel.: +39 010 929354 Fax: +39010 93431152
La piccola azienda a conduzione familiare produce mieli di Acacia, di Castagno, di Millefiori (primaverile) o di prato o millefiori chiaro, di Millefiori estivo o di bosco e di millefiori scuro, erica.

 

AME' D'MASUN di Ottonello Raffaele Via Europa 9 - Masone (GE) -16010 Tel: +39 010 9269101

 

Apicoltura Oliveri Vanina Via Vallecalda 164 - Campo Ligure (GE). tel. +39 010 921383


Piante aromatiche ed officinali

 

La borragine (Borago officinalis L.)
Regina della cucina ligure, caratterizzata da foglie pelose e rugose, e fiori blu, conferisce sapore erbaceo e fresco alle preparazioni. I boccioli dei fiori vengono utilizzati freschi in insalate, mentre le foglie sono impiegate soprattutto nella farcia dei ravioli che, per tradizione in Liguria , prevede l'unione di carni e borraggine.
Il sapore risultante non richiede condimento prevaricante, tali ravioli si condiscono preferibilmente con burro e salvia e formaggio parmigiano reggiano.

 

La maggiorana (Origanum majorana L.)
Regina della cucina ligure, insaporisce ripieni e minestre.
Viene tritata unitamente all'aglio, arricchisce di vigore ripieni di carne che farciscono a loro volta verdure quali zucchini e piccole melanzane tonde, impiegata anche nei ripieni di pesce quali le acciughe, successivamente impanate e fritte o passate al forno.



di Redazione 4