Il Salento, terra a cavallo di due mari: Il Territorio


Foto e testi di Sergio Bruno e Antonio Antonica

 

Il Salento o penisola salentina, è una terra meravigliosa dove gli elementi dominanti sono il sole, il mare ed il vento.

 

 

 

Il Salento si estende nella estremità sud della Puglia tra il mare Adriatico ad est e il mar Ionio a ovest, comprendendo l'intera provincia di Lecce, quasi tutta quella di Brindisi e parte di quella di Taranto, anche se spesso lo si identifica con una zona che è solo un po' più ampia della provincia leccese, ed è il territorio più ad est d'Italia.

 

E' caratterizzata da un clima umido: la stagione estiva, soprattutto nelle zone meridionali risulta spesso molto afosa, mentre la stagione invernale anche se normalmente mite, grazie all'influenza dei due mari, con temperature al di sopra dello zero, è spesso gelida in presenza del vento di tramontana e maestrale.


 

Un entroterra molto ricco dove il paesaggio predominante è la macchia mediterranea, molto variabile a seconda del luogo e del tipo di terreno.

 

Infatti dove generalmente la roccia è più friabile padroneggiano i boschi autoctoni di leccio (da cui il nome del capoluogo), eucalipti, querce centenarie.

 

La campagna salentina è ricoperta da continue distese di ulivi e di vigneti, le cui proprietà terriere sono delimitate dai tipici muretti a secco, mentre le coste da un continuo rigoglio di piante aromatiche (salvia, menta, rosmarino, alloro, timo) e fichi d'india.

 

 

E' indubbio comunque che i protagonisti indiscussi siano le coste ed il mare pulito e cristallino, probabilmente il primo motivo per cui il Salento è conosciuto dai più.

 

Molte di queste bellezze paesaggistiche della natura possono essere scoperte anche attraverso suggestivi percorsi cicloturistici o facendo trekking.

 

 




di Redazione 4