Il Parco del Basilico (Genova): Il Territorio


 

Foto e testi di Marina Peirano 

 

Con questa denominazione indichiamo una specifica zona delle immediate vicinanze a Genova nell'area compresa fra le delegazioni di Pra' e Voltri, lungo la litoranea sul mare e le colline adiacenti alla costa.


Il Parco del basilico indica inoltre una istituzione della provincia di Genova, nata nel 2006, volta a tutelare gli agricoltori dediti alla produzione del basilico, fornendo supporto agronomico e operando azioni di promozione sia del prodotto, sia del territorio.

 

 

Accanto alla villa Doria Podestà, situata in prossimità dello svincolo autostradale di Genova Voltri e sede del Parco, sorge una delle tante serre nelle quali si coltiva il famoso profumatissimo basilico; in direzione Genova, lungo il corso del torrente Branega, e su per le strette e tortuose strade interne della piccola delegazione di Pra', si possono incontrare terrazzamenti, stretti sulla montagna, a picco sul mare totalmente dedicati a questa coltivazione.


 

 

Ma se anche per un genovese Pra' ormai è un agglomerato di case, soffocato dall'autostrada da una parte, rubato al mare dall'altra, stretto fra i muri e il cemento dell'urbanizzazione selvaggia del quartiere del CEP, vogliamo ricordare che da qui e dal vicino borgo di Pegli, partirono un tempo lontano quei pescatori che trasportarono la cultura ligure a Tabarca e da lì in Sardegna a Carloforte, cultura che ancor oggi sopravvive nel dialetto e nelle tradizioni.

 




di admin