Le Colline di Oriolo dei Fichi, Faenza (Ravenna): L'Associazione per la Torre di Oriolo


Associazione per la Torre di Oriolo
Via di Oriolo, () Oriolo dei Fichi, Faenza - 48018 (Ravenna)


La sede dell’Associazione risiede presso l’edificio rustico situato all’interno del Parco della Torre, un tempo residenza del vignaiolo della famiglia Caldesi: aderiscono produttori agricoli, artigiani, commercianti e realtà ricettive che intendono offrire al grande pubblico la riscoperta e la valorizzazione dell’intero distretto Aureolano.


La zona ha una spiccata vocazione agricola, favorita dal particolare microclima che si realizza con inverni relativamente miti ed estati ventilate e prive di quella soffocante umidità che caratterizza le zone pianeggianti vicine.

 

I prodotti agricoli sono ottenuti nel rispetto delle antiche tradizioni rurali e delle normative di lotta integrata e biologica, per salvaguardare l’ambiente e l’uomo.


Il vino, la frutta (albicocche, pesche, susine, kiwi, …), la verdura (carciofo moretto, scalogno Igp di Romagna …), il miele, le marmellate, l’olio extravergine di oliva sono il “racconto” della storia e della cultura di queste terre.



Siamo di fronte ad attività accompagnate dalla scelta della qualità applicata a colture tradizionali e dall’innovazione, che spesso coincide con la riscoperta di antiche produzioni: ecco allora lo zafferano, il farro, i frutti dimenticati, le erbe aromatiche e officinali …

 

Per quanto riguarda i vini, sulle colline di Oriolo e San Mamante, oltre ai tipici vitigni romagnoli, Albana, Trebbiano, e Sangiovese, vengono coltivati con eccellenti risultati vitigni autoctoni minori come Centesimino, Famoso e uva Longanesi.



di Redazione 4