Gallicano (Lucca): la porta della Garfagnana


Comune di Gallicano


Naturale porta d’accesso alla Garfagnana, sopra ad una basso colle che guarda il sottostante fiume Serchio, c’è Gallicano, un paese di nemmeno quattromila abitanti incastonato in un ambiente naturale pieno di meraviglie.

 

Borgo di epoca medioevale, Gallicano è sorto attorno ad un gruppetto di case appartenute all’omonimo legionario romano ed alla chiesa romanica di San Jacopo, che contiene una pregevole pala d’altare di Andrea della Robbia.

 

La sua storia percorre la stessa strada di quella che ha caratterizzato la Garfagnana, con continui ribaltamenti di fronte al seguito delle diverse dinastie feudali in lotta tra loro per il predominio territoriale.

 

Gallicano è stata infatti a lungo contesa per l'importanza delle coltivazioni e tessiture della canapa e per la pesca che si praticava lungo il "Turrite".


 

In cima al colle sorse anche il Castello, costruito nel XII secolo su un precedente insediamento fortificato, fu successivamente distrutto, ricostruito e rimaneggiato più volte; accanto ad esso c’era l’antica chiesa di San Jacopo, che venne abbattuta per costruire la chiesa di San Giovanni Battista.

 

 

Il centro storico dell’antico borgo conserva tutt’ora diversi esempi del suo passato medioevale, come il Palazzo Comunale, a suo tempo sede del corpo di guardia, la fonte pubblica, l'antica cappella di San Rocco, le rovine della Rocca, dalle quali si gode un bellissimo panorama sui monti circostanti.

 

Altri luoghi di culto importanti di Gallicano sono la chiesa San Giovanni, accanto al Palazzo Municipale, quella di Santa Maria, di antica ed incerta data, ma ristrutturata nel ‘700, la chiesa di Sant’Andrea, del XII secolo, fuori dal perimetro delle mura del castello, lungo la via per la valle delle Torrite di Gallicano, la chiesa di Santa Lucia e la millenaria chiesa di San Genesio.


Il territorio di Gallicano è caratterizzato da diversi ambienti, ognuno dei quali si contraddistingue per la propria atmosfera e per i suoi paesaggi; nella Piana del Serchio vi sono delle sorgenti termali, mentre salendo alle alte quote del Monte Penna e del Palodina, ci si trova immersi nei boschi, incontrando punti panoramici di straordinaria bellezza.

 

Diverse le manifestazioni che vengono organizzate a Gallicano, tra cui il Palio di San Jacopo, dove i tre rioni cittadini Bufali, Monticello e Borgo antico si sfidano nella costruzione di un carro allegorico e sfilano per il paese, oltre a “Il Pane e le Rose” dove gastronomia e piatti tipici, tra cui la “Focaccia leva”, ed i “Mignecci di formentone” sono sempre presenti.



di Redazione 35