Le Murge: dove passato e presente si incrociano e si completano


 

Luogo amato a tal punto da Federico II di Svevia da costruirvi molti castelli, tra cui Castel del Monte ad Andria. Al re piaceva molto cacciare con falchi, a cavallo di fantastici murgesi, razza equina originaria delle Murge. Il territorio è ricco di agriturismi in cui si può imparare o allenarsi con l’arco e cavalcare sulle orme del sovrano filantropo.

Il paesaggio collinare, ricoperto da macchia mediterranea mista a oliveti, mandorleti e vigneti, intervallati e delimitati da muretti a secco, inebria con la sua colorata e variegata bellezza. Percorrendo le vie delle Murge si può arrivare a sud alla Valle d’Itria ed oltre, a nord al sub-appennino dauno, ad ovest ai Sassi di Matera patrimonio dell’Unesco ed infine ad est al pescoso basso Adriatico.

 

 


 

Da recenti ed importantissime scoperte si è visto che il territorio era abitato anche dai dinosauri; infatti ad Altamura, in una cava abbandonata in località Pontrelli, ci sono oltre 4000 impronte ben conservate di dinosauri vissuti nel cretaceo, più di 70 milioni di anni fa. E che dire del famoso “Uomo di Altamura” ritrovato nella grotta di Lamalunga ad Altamura e subito balzato alle cronache mondiali perché i suoi resti sono gli unici di scheletro umano intero del paleolitico.

La zona, grazie al terreno carsico è ricca di grotte che richiamano gli speleologi di tutt’Italia.

 

 

 

Gran parte della Murgia barese rientra nei confini del Parco Nazionale dell’Alta Murgia i cui meravigliosi paesaggi si possono scoprire a piedi, facendo trekking, oppure a cavallo in percorsi di più giorni, attraverso i quali si vive l’emozione della transumanza.

In questa zona i prodotti tipici sono tanti: la Zampina di Sammichele di Bari, il Canestrato Pugliese (DOP), la Mozzarella di Gioia del Colle, il Pane di Altamura (DOP), l’olio extra-vergine di olive Terra di Bari (DOP), il Primitivo di Gioia del Colle (DOC) e tanti altri ancora.

 

 

 

Non resta che alloggiare in uno dei tanti agriturismi che, a buon prezzo, offrono ottimi alloggi e piatti tipici preparati con estrema cura e dedizione. Il clima che si respira è familiare in quanto la maggior parte sono a conduzione familiare. Queste famiglie, con tanta passione e molto amore per la loro terra, sono in grado di preparare antiche ricette così buone da leccarsi i baffi.

 

(di Angelo Manghisi)



di Redazione 35