Imola: sospesa tra Romagna ed Emilia


 

Il territorio imolese è il cuore della regione, e proprio qui, tra Castel San Pietro e Imola, passa il confine che separa Emilia e Romagna facendo di questo territorio il punto d'incontro tra culture, tradizioni e storia.

Una storia che inizia prima dell'epoca romana e ha disseminato borghi e città di preziosi palazzi, rocche imponenti, torri, piazze, chiese di grande valore artistico.
In questo crocevia di popoli la tradizione enologica e gastronomica offre una gamma di tipicità estremamente ricca: il Sangiovese e l'Albana di Romagna, la piadina e i garganelli, lo squacquerone e le crescentine, i capelletti e il castrato, il marrone e le albicocche, e tanto altro ancora.


 

 

Perchè qui la natura è generosa e regala prodotti della terra che conservano i profumi del passato ma anche paesaggi suggestivi. Come i calanchi e la Vena del Gesso o le pendici appenniniche della Vallata del Santerno.
Una terra viva e vibrante in tutte le stagioni, calda e accogliente, sintesi e cuore di una cultura antichissima.

 

(di Carla Casazza)

 



di Redazione 35