Il Parco Madonie nel cuore della provincia di Palermo: Fauna


Ente Parco delle Madonie
Corso Paolo Agliata 16, Petralia Sottana - 90027 (Palermo)

(vedi mappa)
Mostra il telefono
Mostra il fax
Email: parcodellemadonie@pec.it
Web: http://www.parcodellemadonie.it


 

 

Il Parco delle Madonie racchiude oltre la meta' delle specie di mammiferi, tutte le specie di uccelli e piu' della meta' delle specie di invertebrati siciliane; tra i mammiferi troviamo volpi (Vulpes vulpes), donnole (Mustela nivalis), istrici (o porcospini), lepri (Lepus europaeus), conigli selvatici, moscardino (Muscardinus avellanarius), gatti selvatici (Felis silvestris), martore (Martes martes), ghiri (Glis glis).

 

Tra gli uccelli si possono scorgere specie legate alla macchia ed al bosco: capinere (Sylvia atricapilla), cinciallegre (Parus major), cinciarelle (Parus caeruleus), cince more (Parus ater), sterpazzoline, occhiocotti, picchi muratori (Sitta europaea), picchi rossi maggiori (Dendrocopos major), rampichini (Certhia familiaris), merli, fiorrancini e scriccioli e ancora il corvo imperiale, la beccaccia, l'aquila reale (Aquila chrysaetos), la piccola aquila del Bonelli, falchi pellegrini, lanari, gheppi (Falco tinnunculus), lodolai, poiane (Buteo buteo), allocchi, civette (Athene noctua), assioli (Otus scops) e barbagianni (Tyto alba).


 

 

Ma non è finita quì, tra gli uccelli che popolano gli ambienti rocciosi del Parco delle Madonie troviamo i passeri solitari, i rari codirossini, i zigoli muciatti, culbianchi, passere lagie, codirossi spazzacamini e gracchi corallini, in grave diminuzione in tutta Europa ma presenti nelle Madonie, la coturnice, molto rara persino da trovare in Sicilia; mentre risultano ancora diffuse la ballerina bianca e la ballerina gialla.

 

Tra gli animali di grossa taglia il più diffuso è il cinghiale, di cui numerosi avvistamenti sono stati riscontrati, anche in pieno giorno, nella zona di Cefalù; ma altre categorie ben rappresentate all'interno del Parco delle Madonie sono quelle dei rettili e degli anfibi; tra cui lucertole, gongili, luscengole, gechi, biacchi, bisce d'acqua, vipere, rane, discoglossi, rospi, vipere; ma anche quelle degli invertebrati, come il "Parnassio Apollo di Sicilia", un'elegante farfalla esclusiva delle zone più alte, la "Platicleide del Conci", una specie di cavalletta, e, tra i coleotteri, il "Rizotrogo di Romano" e la "Schurmannia di Sicilia" e, ad alte quote, la cavalletta Stenobotro lineato, l'afodio di Zenker, boreale e siculo ed il Carabo planato.

 

Continuando il nostro viaggio, scopriamo quali sono i sapori e i profumi del Parco delle Madonie...



di Laura Margheritino