Castelnuovo del Garda (Verona): storia, tradizione, itinerari e nuove proposte


APE - Associazione Promozione Eventi +


Castelnuovo del Garda (Verona) -

 

Sono 26 i Castelnuovo sparsi in tutta la nostra penisola, ma solo uno può vantarsi della benefica, rilassante, esclusiva vicinanza del lago più grande e bello d'Italia.

 

Castelnuovo del Garda si trova infatti sulla sponda meridionale del Lago di Garda e grazie ai lidi del Campanello e dei Ronchi è a giusto titolo uno dei comuni lacustri della provincia di Verona.

 

Il nome Castelnuovo nasce assieme alla fortezza che gli abitanti eressero attorno al 1150, dopo che il Barbarossa riuscì a radere al suolo la vecchia cittadina, l'allora Quadrivium (così chiamata per la posizione fra le quattro città di Verona, Brescia, Mantova e Trento).

 

Passata e archiviata l'epoca degli assalti e delle invasioni, oggi Castelnuovo si propone come località ricca di servizi ed infrastrutture per i turisti, italiani e stranieri, che desiderano trascorrere le proprie vacanze sulle rive del Benaco.

 

Castelnuovo del Garda

 

Per un ideale tour dei siti più interessanti del Lago, Castelnuovo del Garda si candida come uno dei più ricchi di proposte. Non solo Gardaland, il famosissimo parco di divertimento, ma anche numerose ville, circondate da parchi e vigneti, che specialmente durante la stagione estiva non mancano di ospitare concerti e spettacoli, come Villa Cossali Sella, Villa Rizzini Savelli, Villa Valcerea, Villa Arvedi D'Emilei e Villa Negri Mosconi.

 

Tante chiese e chiesette costruite in epoche diverse che conservano interessanti pale e dipinti. Il castello del 1387 domina il centro abitato in silenziosa concorrenza con la Torre Viscontea.

 

Quello che più rappresenta lo spirito di Castelnuovo e dei suoi abitanti sono però le tante, tantissime manifestazioni a carattere popolare che si svolgono durante il corso dell'anno, a dimostrazione del fatto che anche l'entroterra gardesano ha molto da offrire a turisti ed abitanti della zona.

 

La festa della Madonna della Campagna, la Festa Dell'ospite, la Festa dello Sport, la storica Festa della Bandiera - che ogni terza domenica di giugno rievoca l'eroico gesto di un battaglione di fanteria - sono solo alcune delle serate che il Comune di Castelnuovo organizza ogni anno.

 

La Festa dell'uva, che quest'anno spegnerà ben 47 candeline, da semplice sagra nata per celebrare la fine della vendemmia, si è trasformata negli ultimi anni in un appuntamento speciale, in grado di coniugare la classica festa ad iniziative di concreta solidarietà, diventando un momento di reale espressione di Castelnuovo del Garda e dei suoi abitanti.

 

Un vero percorso enogastronomico tra le vie, le piazze ed i vicoli di Castelnuovo, accompagnati da musica e spettacoli teatrali.

 

Alla Festa dell'uva, la più importante dell'anno, sono legate anche due manifestazioni sportive: la corsa podistica chiamata "la Malapergola" e la gara di bike che si snoda tra i colli del Comune.

 

Veramente storica, ormai millenaria, è invece la fiera di Cavalcaselle, frazione del comune di Castelnuovo. Nata come mercato di bestiame, ha perpetrato la propria tradizione ed ancora oggi rappresenta un appuntamento imperdibile per gli abitanti. Ma qui chiunque, tra gli stand della fiera, può respirare antichi sapori e riscoprire i valori genuini che animano gli organizzatori.

 

Ricettività, ottimi vini, tra cui l'autoctono “Moro del Castel” - che secondo la leggenda viene deposto nelle cantine del castello dopo il rito della pigiatura collettiva – e proposta gastronomica varia, con i famosi bigoli all'anatra e il risotto al moro, che si arricchisce continuamente grazie alla vicinanza con zone e province diverse.

 

Sicuri di non avere una località in più da inserire sul navigatore?





Scrivi a "APE - Associazione Promozione Eventi +"

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta: