Le strade del Parmigiano Reggiano: Introduzione


Consorzio del formaggio Parmigiano Reggiano


 

Il territorio modenese è ricco di tradizioni gastronomiche che si tramandano negli anni attraverso le Rezdore.


Partendo dalla Bassa Pianura si possono trovare le pere, tortellini e le paste ripiene, si passa ai primi pendii degli Appennini con le ciliegie e il monumento al maiale e tutti i piatti ad esso connessi; salendo si raggiungono i territori del Frignano dove si possono gustare crescentine, borlenghi e ciacci.


Un solo ingrediente accomuna tutti i piatti prelibati della cucina modenese: Sua Maestà, il Parmigiano Reggiano.

 


 

Il Consorzio del formaggio Parmigiano Reggiano ha voluto rendere omaggio a questo importantissimo prodotto con una guida dedicata ai caseifici che producono e vendono formaggio. 

 

Con questa guida attraverso tutto il territorio della provincia modenese si possono scoprire luoghi di cultura e natura inseguendo le tracce del Parmigiano Reggiano dalle terre basse fino al Frignano e imparare a conoscere le differenze che, seppur con lo stesso metodo produttivo, si ottengono attraverso quello che nel vino viene definito terroirs.


 

La guida è articolata in una parte introduttiva dove vengono spiegate le caratteristiche del formaggio e il processo produttivo e in cinque grandi capitoli, corrispondenti a cinque aree della provincia; per ogni area vengono indicati percorsi e gli itinerari naturalistici, culturali e storici e, ovviamente, le schede tecniche dei caseifici presenti.

 



di Redazione 1