A spasso con Mestolo a Parenti (Cosenza)


Comune di Parenti

(vedi mappa)
Mostra il telefono
Email:


Testo e disegni di Nino Sergi -

 

Parenti, è un comune della provincia di Cosenza. Mestolo, che lo visita per noi, lo avvista su di un’altura a quasi 800 metri sul livello del mare, su uno dei “fianchi” meridionali del massiccio della Sila. Sul suo territorio scorre il fiume Savuto, che dà il nome alla vallata. Una corona di monti lo cingono proteggendolo dai venti più insidiosi. Per la posizione interna, il clima è prevalentemente umido con inverni freddi ed estati temperate e fresche.

 

A spasso con Mestolo a Parenti

 

Tutt’intorno al centro abitato si estende una meravigliosa vegetazione composta essenzialmente di alberi di castagno e foreste di querceti. Nella parte più montana del territorio comunale si incontrano il pino loricato ed il faggio.


 

A spasso con Mestolo a Parenti

 

Le origini del caratteristico borgo risalgono al XVII secolo. A fondarlo sarebbe stato da Luigi Ricciulli, che rimase sotto la sua signoria sino all’abolizione del feudalesimo voluta dai francesi all’inizio dell’Ottocento. Col nuovo ordinamento fu inserita nel circondario di Rogliano. Nel 1934 divenne comune autonomo. Secondo alcuni studiosi il nome deriverebbe dal latino Parentius.

 

A spasso con Mestolo a Parenti

 

Il nostro amico cuoco ci porta a far visita a una delle meraviglie architettoniche del paese: la cappella di San Pasquale. La sacra costruzione si trova lungo la via più importante. Sulla facciata principale è posta una targa di marmo che indica da chi e stata voluta ed eretta: “Pascalis Cardamone…”. Al suo interno si conserva un artistico dipinto risalente al diciannovesimo secolo, che rappresenta San Pasquale, realizzato da Errico Saffi.



di Redazione Calabria