A spasso con Mestolo a Colosimi (Cosenza)


Comune di Colosimi

(vedi mappa)
Mostra il telefono
Email:


Testo e disegni di Nino Sergi -

 

Mestolo, l’intrepido scopritore di luoghi storici della nostra Calabria, ci porta in uno degli angoli della Sila Piccola per fare conoscenza col grazioso borgo di Colosimi. L’abitato si trova a circa 870 sul livello del mare, in provincia di Cosenza, nella spettacolare valle scavata nel tempo dal torrente Bisirico, uno degli affluenti di sinistra del fiume Savuto.

 

A spasso con Mestolo a Colosimi

 

Il territorio che circonda Colosimi è coperto da un manto vegetale formato in prevalenza da alberi di castagno. Il nome, Colosimi, probabilmente, deriva dal greco Kalosmos, che significa “profumato”. Oppure dal nome della nobile famiglia Colosimo. Le sue origini risalgono al 1600, come luogo da abitare soltanto nel periodo estivo. Dopo il terremoto del 1683 molti abitanti dei paesi vicini, ma prevalentemente arrivati dal paese di Scigliano, decisero di trasferirsi lì definitivamente.


 

A spasso con Mestolo a Colosimi

 

All’Università di Scigliano, Colorismi rimane legato amministrativamente per un lungo periodo, precisamente sino al 1811 quando conquista l’autonomia amministrativa. Oggi la cittadina è divisa in tante frazioni, un insieme di piccoli nuclei abitativi che come tante tessere formano il mosaico dell’artistica località.

 

A spasso con Mestolo a Colosimi

 

Il nostro amico cuoco ci indica le opere architettoniche di pregio da visitare; in pieno centro storico troviamo la chiesa parrocchiale intitolata alla Madonna Assunta, risalente tra la fine del 1700 e l’inizio del 1800; in una delle zone più antiche di Colosimi sorge, invece, la chiesa dedicata alla Madonna di Loreto eretta alla fine del 1600.



di Redazione Calabria