A spasso con Mestolo a Montalto Uffugo (Cosenza)


Comune di Montalto Uffugo


Testo e disegni di Nino Sergi -

 

Mestolo, sempre in giro per la nostra stupenda Calabria, ha raggiunto questa volta la provincia di Cosenza e precisamente il bellissimo borgo di Montalto Uffugo. L’abitato, che si trova su di un colle a circa 450 metri sul livello del mare, era anticamente conosciuto con il nome di “Aufugum”. Lo storico romano Tito Livio ne parla nella sua “Storie” come città elevata a rango di “Municipio”.

 

A spasso con Mestolo a Montalto Uffugo

 

Con la caduta dell’impero Romano Aufugum fu invasa dai Visigoti comandati da Alarico e nel IX secolo rasa al suolo dagli invasori Saraceni. In seguito i Normanni, sullo stesso luogo, vi costruirono un grande castello di avvistamento e una nuova città cui diedero il nome di Mons Altis. La politica di apertura e tolleranza attuata dai Normanni portarono in città gruppi di valdesi ed ebrei. Con l’arrivo degli Aragonese divenne un centro importante religioso con la presenza di molti Ordini Monastici. Ma nel 1561 si deve segnalare l’eccidio di molti valdesi e la sconfessione della sua comunità. Con l’unità d’Italia al nome Montalto venne aggiunto “Uffugo” col significato di antica memoria.


 

A spasso con Mestolo a Montalto Uffugo

 

Il nostro amico cuoco ci fa conoscere adesso le belle importanti artistiche chiese del paese, a cominciare dalla Chiesa dedicata alla Madonna delle Grazie che si trova nella frazione di Mavigliano. L’edificio sacro ha un elegante stile gotico con canonico arco a sesto acuto, sulla facciata principale, sormontato da un rosone quadrilobato.

 

A spasso con Mestolo a Montalto Uffugo

 

Nella piazza principale di Montalto Uffugo si erge l’elegante raffinata chiesa di San Francesco da Paola; è stata costruita dopo il terremoto del 1783 e presenta lo scenografico portale in stile tardo barocco.



di Redazione Calabria




Non dimenticare di guardare anche...

A spasso con Mestolo a Montalto Uffugo (Cosenza)