A spasso con Mestolo a Platania (Catanzaro)


Comune di Platania

(vedi mappa)
Mostra il telefono
Email:


Testo e disegni di Nino Sergi -

 

Il caratteristico borgo di Platania sorge sul monte Reventino, uno degli ultimi contrafforti del grande massiccio della Sila. In provincia di Catanzaro l’appassionato viaggiatore Mestolo scruta e osserva, incantato, a circa 750 metri sul livello del mare, il bellissimo territorio che circonda l’abitato: da un parte i monti Faggio e Castelluzzo, dall’altra la pianura; il suo sguardo si perde nel “magico” mare del Golfo di Sant’Eufemia con il suo bel disegno ad arco regolare.

 

A spasso con Mestolo a Platania

 

Secondo l’origine di alcuni studiosi, l’origine di Platania va ricercata nel termine di origine greca Petrania, che vuol dire “Nuova Pietra”; un’altra scuola di pensiero attribuisce invece a Platania il significato di “Plataneto". Probabilmente il paese nacque nella seconda metà del 1600 e divenne comune autonomo nel 1811.


 

A spasso con Mestolo a Platania

 

Il nostro amico cuoco ci consiglia di visitare il centro storico che è ricco di testimonianze artistiche e monumentali. Di grande interesse architettonico e religioso è la chiesa parrocchiale intitolata a San Michele ed eretta nel Seicento, dove si ammirano diverse statue in legno di ottima fattura.

 

A spasso con Mestolo a Platania

 

All’interno del dedalico tessuto urbano del borgo svettano per bellezza e per struttura costruttiva diversi Palazzi Nobiliari con i loro caratteristici portali strombati. Da visitare vi è, anche, la piccola chiesa rurale dedicata alla Madonna del Riposo; l’edificio è molto amato dagli abitanti di Platania ed è meta di tanti fedeli provenienti dai paesi viciniori per la professione del culto religioso.



di Redazione Calabria