A spasso con Mestolo a Pedace (Cosenza)


Comune di Pedace

(vedi mappa)
Mostra il telefono
Email:


Testo e disegni di Nino Sergi -

 

Pedace è un piccolo borgo molto bello della provincia di Cosenza. Il nostro esploratore Mestolo sale fin sul monte Stella per cercarlo e lo scova alle sue pendici a circa 600 metri sul livello del mare. Lo sguardo si perde da lassù sulla meravigliosa valle scavata nel tempo dal fiume Cardone.

 

A spasso con Mestolo a Pedace

 

L’etimologia di Pedace è incerta; alcuni studiosi sostengono che derivi dal pedaggio che si pagava per transitare sul suo territorio; altri sostengono che pedaggio derivi da piede e proprio il piede è raffigurato nel vecchio stendardo comunale; infine, c’è chi pensa che venga da uno storico cognome greco Paedàkis. Le origini del paese sono comunque greco-bizantine. Nel Decimo secolo, a causa delle continue invasioni territoriali da parte di longobardi e saraceni, alcuni gruppi di abitanti della città di Cosenza cercarono rifugio verso i monti e fondarono i borghi di Pedace, Perito e Iotta. Il suo centro storico è ricco di opere monumentali e dal raffinato gusto architettonico. Il nostro amico cuoco, come solito, ci porta a conoscerli.


 

A spasso con Mestolo a Pedace

 

La Chiesa dedicata ai SS. Apostoli Pietro e Paolo è l’edificio religioso più importante della comunità e mostra una bella facciata con rosone principale al centro e altri due più piccoli ai lati, che ne scandiscono lo stile del Barocco. L’interno a croce latina è diviso a tre navate. La chiesa di Santa Maria di Monte Oliverio, invece, fu eretta nel 1563 insieme a un convento e per opera di un gruppo di frati locali; si presenta all’esterno con forme semplici ma non prive di robusta fattura, mentre all’interno si può godere della vista di un polittico su tela realizzato da Hippolitus Burghesius nel 1612, che rappresenta la Madonna di Monte Oliveto tra San Pietro, San Paolo, San Giovanni Battista e San Giovanni Evangelista.

 

A spasso con Mestolo a Pedace

 

Da visitare, ancora, il complesso monastico di San Francesco di Paola eretto nel 1617 e che si erge sopra un masso gigantesco.



di Redazione Calabria