Frantoio Taruffi Olio Extravergine di Oliva Bagnaia (Viterbo): Tradizione e qualità


Frantotio Taruffi +


L'olio del Frantoio Taruffi Oli a Bagnaia

 

L’azienda Taruffi affonda le proprie radici nel 1950 quando Vittorio Taruffi acquista il frantoio dalla casata dei Simonetti. Animata da una forte passione e dalla voglia di proporre un prodotto unico e inconfondibile, la famiglia ha tramandato di padre in figlio, per quattro generazioni, i segreti della lavorazione dell’extravegine.

 

La scelta di continuare a produrre ancora con un frantoio tradizionale, costituito da macine in pietra e dalla separazione a freddo della parte liquida da quella solida attraverso la pressatura e la centrifugazione, si fonda sulla convinzione che in questo modo si riescono a mantenere veramente inalterate le caratteristiche organolettiche dell’olio extravergine.

 

Si preservano quelle peculiarità che distinguo una tipologia di olivo dall’altra, un terreno dall’altro, un micro clima dall’altro, in considerazione anche del fatto che tutta la zona della Tuscia, da poco a Denominazione di Origine Protetta (Dop Tuscia), e in particolare quella di Bagnaia, è ottimale per la coltivazione delle olive.

 

Taruffi oli

 

Per garantire un prodotto eccellente, tuttavia, è necessaria una serie di accorgimenti che soprattutto un’esperienza pluridecennale consente di non trascurare: le olive vengono lavorate entro 24 ore dalla raccolta e sono utilizzati fiscoli nuovi ogni anno.

 

Grande attenzione è posta poi agli aspetti igienico sanitari, non solo per mera conformità all’attuale normativa in materia, ma sopratutto per garantire un olio extravergine d’oliva senza eguali.

 

L’olio extravergine Taruffi ha un gusto fruttato medio, deciso e armonioso.

Le olive sono raccolte e molite verso la metà di novembre, quando cioè si presentano di colore verde con sfumature nere.

 

Il frantoio Taruffi è uno dei più antichi di Viterbo, sito in una struttura d’inizi del 900 proprio di fianco alla rinomata Villa Lante.

 

Villa Lante a Bagnaia da http://www.infoviterbo.it/foto_immagini_villa_ lante_bagnaia.htm

 

Villa Lante presenta uno dei più famosi giardini all’italiana a sorpresa manieristici del XVI secolo, progettato dall’architetto Vignola.

 

L’opera dello specialista di architettura idraulica, Tommaso Chiruchi contribuì ad arricchirlo di fontane, cascate e grottini sgocciolanti che creano un’armonia di acque in una perfezione di flusso, tutta da ammirare e gustare.

 

L'Azienda Taruffi, su prenotazione propone visite guidate del frantoio con degustazione dei propri oli in abbinamento a prodotti tipici locali.





Scrivi a "Frantotio Taruffi +"

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta: