A Oriolo dei Fichi, Faenza (Ravenna), la Cantina San Biagio Vecchio: L'Azienda


Cantina San Biagio Vecchio +


La Cantina San Biagio Vecchio sorge sulle colline dell’areale di Oriolo dei Fichi, su di una altura che porta il suo stesso nome: i vigneti (5 ettari) guardano la quattrocentesca Torre e si affacciano sulla pianura, fino al mare.

 

Andrea Balducci e Lucia Ziniti, nella presentazione della loro azienda, usando le parole di Enzo Bianchi, scrivono: “Piantare una vigna è un gesto di grande speranza. Significa stipulare una alleanza con la terra, significa affermare che è lì e non altrove che ci si prende il tempo di attendere i frutti del proprio lavoro. La coltura e la cultura della vigna sono una sorta di patto tra uomo e natura senza il quale non può nascere la civiltà”.

 

 La Torre dai vigneti della Cantina

 

E’ racchiusa tutta qui la filosofia di conduzione dell’azienda: quando nel 2004 Andrea subentrò al Parroco di Oriolo, Don Antonio Baldassari, la sua iniziale inesperienza non costituì un problema.

 

La vigna sotto la neveUmile, modesto e mosso da grande passione si lasciò affiancare e guidare da chi lo aveva preceduto: in primis da Don Antonio che, amante della sua terra e per questo viticoltore, era custode della storia di ogni pianta sulla collina.

 

In cantina invece c’era lo zio Giorgio, enologo e profondo conoscitore della zona e dei vitigni delle terre di Romagna e in campo Mario, un anziano agricoltore di Oriolo.

 

Da loro ha imparato buona parte di quello che oggi sa del vino, da loro ha carpito i segreti della coltivazione della vite, da loro ha “appreso” la saggezza che traspare quando parla della sua nobile professione: “Faccio il vino e in questo mio fare passano i miei desideri e le fantasie di bambino, la cura e il sostegno della mia famiglia, la simpatia e la sapienza di Don Antonio e di mio zio Giorgio. Non sono quindi solo, nemmeno quando, potando nel silenzio della vigna, decido cosa far morire e cosa lasciar nascere …”.

 

Sangiovese, Albana, Trebbiano, Centesimino e Malvasia sono i vitigni che più di vent’anni fa il parroco piantò ed oggi, da queste vecchie piante, provengono le uve dei vini della cantina.

 





Scrivi a "Cantina San Biagio Vecchio +"

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta: