Azienda Vinicola Vestini Campagnano e Poderi Foglia


Vestini Campagnano e Poderi Foglia +


 

Puntando per primi sul Pallagrello e su un’altra perla “nera” rinata in Terra di Lavoro, il Casavecchia”, Vestini Campagnano produce vini di alta qualità, rispettosi delle tradizioni, del territorio e delle sue tipicità. Lo sforzo delle famiglie Barletta e Quaranta è rivolto alla crescita di una realtà aziendale attenta nella promozione di eventi culturali e protesa verso la costante valorizzazione del proprio territorio e soprattutto l’esplorazione di nuovi percorsi produttivi, grazie anche al contributo enologico del giovane e già famoso Paolo Caciorgna, toscano, lavoratore di Brunello, che succede a Luigi Moio, verso la ricerca di un potenziale essenziale ed unico.

 

Nasce così presso “SS.Giovanni e Paolo”, a Caiazzo, la Vestini Campagnano, nel 1990 nei terreni divisi tra Caiazzo, Castel Campagnano e Conca della Campania. Una cantina moderna tra le più efficienti della Regione Campania.  

E ben presto questi vini si sono imposti all’attenzione degli appassionati. I risultati non si sono fatti attendere.

 

Tra il 2002 ed il 2005, i vini si aggiudicano vari cinque grappoli Ais, Super tre stelle Veronelli, tre bicchieri Gambero Rosso e 5 bottiglie della guida dell'Espresso.

Nel numero di aprile 2009 la rivista Wine Advocat, di Robert Parker,  premia i vini Vestini Campagnano assegnando voti altissimi.


Casavecchia 2005                      92\100

Pallagrello nero 2005                  91\100

Le Ortole (Pallagrello bianco) 2006         90\100

 

Prodotti:

Pallagrello Bianco, Le Ortole, Pallagrello Nero, Casavecchia, Vado Ceraso, Connubio, Kaja Nero, Grappa di Pallagrello, Grappa di Casavecchia.

 

Bottiglie prodotte: 70.000 nel 2008

 

La passione per il vino e l'amore per il territorio hanno spinto le famiglie Barletta e Quaranta a riprendere la coltivazione di uve che avessero un antico legame con il territorio, con le quali ritornare a produrre vini che già nell' 800 erano molto apprezzati: ci riferiamo al Rosso di Conca, al quale oggi viene affiancato un bianco di rango.


Questa è la storia della nascita dei Poderi Foglia: nella zona Doc Galluccio, a ridosso del Vulcano spento di Roccamonfina risiede questo piccolo gioiello nell'antica area di Terra di Lavoro.
 

E il Podere è ricco di storia. 5 ettari vitati circandati da un Bosco ceduo, dove accanto al casolare (con ampia ed elegante sala degustazione) vi è un antico rudere di cisterna romana. Siamo in una zona che rappresentava la vigna ai tempi dei romani. Qui infatti si produceva il vero ed antico Falerno, come da diverse risultanze archeologiche risulta.

Oggi "Doc Galluccio", in continuità storica e geografica anche con quel " Rosso di Conca" che fin dagli anni sessanta richiamava la curiosità di talenti del vino come Luigi Veronelli.

I vini affidati alle abili mani del giovane ma bravo e già famoso enologo Paolo Caciorgna, toscano lavoratore di Brunello,

Conca Rosso - 70% Aglianico e 30% Pallagrello Nero
Conca Bianco - 70% Falanghina e 30 % Pallagrello Bianco.



Terroir
Il terreno, di origine vulcanica, rappresenta un’eccellenza geologica per la coltivazione della vite; i numerosi sali minerali, in particolare potassici che vi sono contenuti svolgono, infatti, un benefico effetto sulle viti, che si riflette nella qualità dei vini in produzione: aromatici, intensi, ricchi di profumi e di sapori.

 





Scrivi a "Vestini Campagnano e Poderi Foglia +"

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta: