Sulle orme di San Francesco: Il Santuario di Greccio (Rieti)


Mondo del Gusto


E’ una bella giornata.

 
Decido di andare al Santuario di Greccio.
 
Si tratta di uno dei quattro santuari eretti da San Francesco, insieme al Santuario di Fonte Colombo, al Santuario della Foresta e al Santuario di Poggio Bustone.
 
Sono quasi arrivato: dopo avere percorso una strada in salita e piena di curve all’improvviso ci si trova davanti al Santuario, incastonato nella roccia di una parete verticale con la quale si fonde con armonia.
 
Santuario di Greccio 1
 
 
Parcheggio e m’incammino.
 
            Santuario di Greccio
 
Alla fine della gradinata d’ingresso, vi è la porta per entrare nella Grotta del Presepe. Prima però mi fermo a guardare il panorama dalla Valle Santa, una pianura, dalla forma quasi circolare, chiusa lungo tutto il perimetro da colline e monti, fra i quali spicca il Terminillo. Suggestivo.
 
Santuario Greccio - La Valle Santa
 
Entro. La cappella del Presepe rappresenta il cuore del Santuario. E’ piccola, costruita nella grotta che secondo la tradizione vide la rievocazione della Natività: il Santuario fu infatti scelto dal Santo come teatro per la prima rievocazione della Natività di Betlemme della storia del Cristianesimo, avvenuta nella notte di Natale del 1223. Si trattava di una rievocazione con personaggi viventi.
 
Santuario Greccio - La Cappella
 
 
Dalla cappella del Presepe si accede al nucleo più antico del convento: il refettorio dei frati, il dormitorio, la cella di San Francesco e il pulpito di San Bernardino. Il camino è stato costruito nel Novecento. Il dormitorio è costituito da un ambiente lungo 7 m e largo circa 2 m: qui vissero i primi frati. Alla fine del dormitorio s'incontra la piccolissima cella scavata nella roccia nella quale Francesco riposava.
 
Santuario di Greccio - Cella di San Francesco
 
 
Si visita poi la suggestiva chiesa di San Francesco, della prima metà del Duecento. L'ambiente è coperto da una volta a botte decorata da un cielo stellato e dall'immagine del Beato Giovanni da Parma. Interessanti gli arredi: gli stalli del coro, il leggio e il supporto ligneo girevole della lanterna che illumina le pagine del libro corale. Nell'oratorio attiguo, sopra l'altare, composto da un'austera mensa, è conservata la copia trecentesca del ritratto di San Francesco, eseguito secondo la tradizione nel 1225, un anno prima della sua morte.
 
Santuario di Greccio - Chiesa di San Francesco
 
 
Il Santuario ospita anche il dormitorio di San Bonaventura, eretto secondo la tradizione durante il periodo in cui Bonaventura fu Generale dell'Ordine (1260-1270). Attraverso uno stretto corridoio in legno si accede a quindici piccole celle anch'esse di legno. In questi ambienti semplici e di grande suggestione i frati vissero per secoli, fino al 1915, quando si spostarono al piano superiore. La prima cella a destra ospitò, secondo la tradizione, due frati straordinari: San Bonaventura, da cui la costruzione prende il nome, e San Bernardino da Siena.
 
Santuario di Greccio - Dormitorio di San Bonaventura
 
 
Dal piazzale si accede alla chiesa della Vergine Immacolata, edificata nel 1959. All'interno si conservano due presepi novecenteschi: il primo, opera dello scultore Lorenzo Ferri, è realizzato in legno; il secondo, in terracotta, fu realizzato da Luigi Venturini.
 
Nel ballatoio, dal quale è possibile accedere sia dall’interno della chiesa sia dal piazzale, è presente una mostra permanente dei presepi che provengono da tutto il mondo
 
Santuario di San Francesco - Presepe di Luigi Venturini
 
                          Saantuario di Greccio - Mostra permanente dei presepi
 
 
 
Uscendo dal convento è possibile inoltrarsi nel bosco seguendo un percorso facile e suggestivo. E’ inoltre possibile vedere altre testimonianze della vita del Santo.
 
 
Usciti dal santuario, proseguendo per un paio di chilometri, si arriva a Greccio, suggestivo borgo medievale.
 
Greccio - Borgo medievale
 
 
 
Di recente il borgo di Greccio e il suo Santuario francescano sono stati inclusi dall'UNESCO tra i siti che fanno parte del Patrimonio Mondiale dell'Umanità.
 
 
 
 




di Maurizio Soverini




Non dimenticare di guardare anche...

Roccasecca: il paese di San Tommaso d’Aquino

Sulle orme di San Francesco: le Basiliche di San Francesco e Santa Chiara

Eccellenze reatine: Az. Ag. Onofri Michela, Cantina Campigliano, Az. Ag. D'Ascenzo

American Academy in Rome e Open House Roma: una gradita occasione

Ristorante BUFF: a Trastevere un Trip Quality Food firmato dallo chef pluristellato Enrico Bartolini

Sulle orme di San Benedetto: l'Abbazia di Montecassino (Frosinone)

Il lago di Turano (Rieti)

“I Signori della Guerra” al Parco degli Acquedotti!?!?!

Capodanno 2014 ed inizio 2015: alcuni giorni a Bologna e dintorni (e Venezia come special guest) - Quarto giorno

Festa della Repubblica sul Gianicolo: i Burattini di Carlo Piantosi

Capodanno 2014 ed inizio 2015: alcuni giorni a Bologna e dintorni - Primo giorno

Alla scoperta dell'isola di Capri: Anacapri e dintorni

16° Castagnata di Paganico Sabino (RI): scoperte e sorprese

Sulle orme di San Benedetto: Il Santuario delle Mentorella - L'area di Monte Guadagnolo - Capranica Prenestina (Roma)

Street artists (e molto di più) in via dei Fori Imperiali a Roma: i Funkallisto

Le Grotte di Stiffe (L'Aquila)

Capodanno 2014 ed inizio 2015: alcuni giorni a Bologna e dintorni - Secondo giorno

IN ARTE... BELZEBU'. Peccati d'artista

Polo Museale di San Francesco a Montefiore dell’Aso: il modello in scala del Padiglione Zero dell’EXPO raccontato da Giancarlo Basili

Ristorante Creatività. Specialità vegan, vegetariane e per celiaci. Aprilia (LT)

Sulle orme di San Benedetto: Il Santuario delle Mentorella - Il sentiero Kircher - Capranica Prenestina (Roma)

Alla scoperta di Anagni, città dei Papi, del cibo e dell’arte. La Macelleria - Salumeria Città dei Papi di Nobili Mauro

Alla scoperta dell’Isola di Capri: Monte Tiberio e Villa Jovis

Spezie: Il Sapore della Storia. Roma dall'età antica al Rinascimento

La Santa Messa di Pasqua 2016

Sulle orme di San Benedetto: Il Santuario della Mentorella - Capranica Prenestina (Roma)

Febbraio 2015: L'Aquila...

Sulle orme di San Francesco: L'Eremo delle Carceri (Assisi)

Alla scoperta dell'isola di Capri: la passeggiata di Pizzolungo

Sulle orme di San Francesco: La Porziuncola e San Damiano

Capodanno 2014 ed inizio 2015: alcuni giorni a Bologna e dintorni - Capodanno

Roma Beer Chocolate Private Party: una serata all'insegna del gusto e della creatività

Castello della Sala: visita con degustazione dei vini della tenuta dei Marchesi Antinori

Alla scoperta di Anagni, città dei Papi, del cibo e dell’arte. Tarsie Turri

Sulle orme di San Benedetto: l'Abbazia di Casamari (Frosinone)

Le cascate delle Marmore (Terni)

Sulle orme di San Francesco: Il Santuario di Fonte Colombo (Rieti)

Capodanno 2014 ed inizio 2015: alcuni giorni a Bologna e dintorni - Terzo giorno

Sulle orme di San Benedetto: il Monastero di San Benedetto o Sacro Speco (Subiaco)

Abbazia di Fossanova (Latina)

Sulle orme di San Benedetto: il Monastero di Santa Scolastica (Subbiaco)

Sulle orme di San Francesco: Il Santuario di Poggio Bustone (Rieti)

Alla scoperta di Anagni, città dei Papi, del cibo e dell’arte. In giro per la città

Alla scoperta di Anagni, città dei Papi, del cibo e dell’arte. Il Ristorante Vittorio Emanuele

Sulle orme di San Francesco: Il Santuario di Santa Maria della Foresta (Rieti)

Festa della Repubblica sul Gianicolo: le Frecce tricolori

Sulle orme di San Francesco: Il Tempio Votivo del Terminillo (Rieti)