Giovedì con Stefano Bugamelli: Merano Wine Festival, una marcia in più


Stefano Bugamelli


La stagione autunnale è quella più di altre brulica di iniziative del gusto; incidono in questo il freddo che sopraggiunge, il momento della maturazione di prodotti dalla forte intensità gustativa e olfattiva, il fascino della vendemmia e la prossimità delle feste di fine anno.

 

Fra le tante mi sento di evidenziarne una in particolare che non ha mai deluso le mie aspettative, dei numerosissimi gourmet e degli operatori che la frequentano.

 

Il Merano Wine Festival è una manifestazione raffinata che corona con 23 candeline l’edizione 2014, realizzata nel Kurhaus di Merano dal suo ideatore Helmuth Köcher,una sede che immerge il visitatore in atmosfere magiche di altri tempi, inserita in un contesto ambientale fra i più belli di tutto l’arco alpino e ambita meta turistica.

Qui sono proposti prodotti di aziende innovative e altri legati a tradizioni indimenticabili.

 

Sono quattro giorni intensi dal 7 al 10 novembre, senza noia, da trascorrere fra rassegne, degustazioni guidate e libere fra i banchi dei produttori.

 

Nei mesi precedenti 10 commissioni hanno selezionato 500 aziende vinicole italiane ed estere garantendo in questo modo l’alta qualità e in Culinaria, l’area della gastronomia, sono presenti oltre 100 qualificati produttori.

 

La nazione ospitata quest'anno è la Romania che si sta rilanciando con una produzione vinicola di sicuro interesse.

 

Le sezioni presenti:

  • Cult2014: 40 fra i più prestigiosi produttori che hanno fatto la storia del vino in Italia
  • bio&dynamica: vini biologici, biodinamici e naturali
  • Culinaria: proposta di prodotti alimentari italiani e internazionali
  • Chef’s Challenge: spettacoli di show-cooking
  • Beer Passion: dedicata ai birrifici sempre più apprezzati
  • Club Excellence: dedicata ai vini d’importazione
  • Wine Master Classes: degustazioni guidate di grandi vini
  • GourmetArena: nella tensostruttura di 300 metri che costeggia il Kurhaus si tengono le dimostrazioni di cucina, di show cooking e le proposte dei consorzi vinicoli, della birra e la mostra delle attrezzature di cucina

 




di Stefano Bugamelli




Non dimenticare di guardare anche...

Giovedì con Stefano Bugamelli: L’Olio di Argan, benessere e salute dall’Argania Spinosa

Giovedì con Stefano Bugamelli: Il Peperoncino, la spezia più amata

Giovedì con Stefano Bugamelli: il Pignoletto, Vitigno e Vino autoctono dal successo assicurato

Giovedì con Stefano Bugamelli: La Spergola, vitigno autoctono di Scandiano

Giovedì con Stefano Bugamelli: il vino Torcolato di Breganze

Giovedì con Stefano Bugamelli: il Made in Italy è stile, gusto e tecnologia; ecco Fructae

Giovedì con Stefano Bugamelli: Acqua a Bagnacavallo, la città del vino Burson

Giovedì con Stefano Bugamelli: DegustiBO strumento di qualità per la Comunità del Gusto bolognese

Giovedì con Stefano Bugamelli: Dalla Sardegna il formaggio per chi soffre di colesterolo alto

Giovedì con Stefano Bugamelli: Le Siepi di San Giovanni, nuovo polo agrituristico a Fontanelice (Bologna)

Giovedì con Stefano Bugamelli: Magis, il manuale di sostenibilità che assicura un futuro migliore al vino italiano

Giovedì con Stefano Bugamelli: Il professore di Bologna ci ha lasciati

Giovedì con Stefano Bugamelli: Sono troppo grassi i bambini italiani

Giovedì con Stefano Bugamelli: Albana Dèi, la storia di un grande e antico vitigno prosegue

Giovedì con Stefano Bugamelli: Il Noce, pianta per rinnovare l'agricoltura

Giovedì con Stefano Bugamelli: Je suis Charlie

Giovedì con Stefano Bugamelli: Un Buon Natale 2014 consapevole

Giovedì con Stefano Bugamelli: Che delizia la panna!!!

Giovedì con Stefano Bugamelli: Fiere e parcheggi di Bologna, qualcosa non va

Giovedì con Stefano Bugamelli: La Chiesa ha un nuovo Sommelier, Papa Bergoglio

Giovedì con Stefano Bugamelli: Apicoltori e Agricoltori per la salvaguardia dell’ambiente e della qualità

Giovedì con Stefano Bugamelli: Test positivo per il Pignoletto, vino dell'Emilia Romagna

Giovedì con Stefano Bugamelli: lo stress della Vite fa bene al Vino

Giovedì con Stefano Bugamelli: Storie di mare e di montagna al SANA 2014 a Bologna

Giovedì con Stefano Bugamelli: Viva le nonne per gli italiani a tavola!

Giovedì con Stefano Bugamelli: Sangiovese di Romagna, vino simbolo di un territorio

Giovedì con Stefano Bugamelli: Stile Mediterraneo con i vini autoctoni di Emilia Romagna, Bulgaria e Grecia

Giovedì con Stefano Bugamelli: La Bottarga specialità della gastronomia sarda

Giovedì con Stefano Bugamelli: Un Buon anno 2015, con Expo di Milano sul tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”

Giovedì con Stefano Bugamelli: “L’oro bianco di Pieve Roffeno”

Giovedì con Stefano Bugamelli: “TUTTO QUELLO CHE STO PER DIRVI È FALSO”

Giovedì con Stefano Bugamelli: La Melagrana, frutto funzionale per la salute della persona

Giovedì con Stefano Bugamelli: Le "Etichette" consultazione pubblica del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali

L’altra Venezia: Laguna Veneta e Cavallino

Giovedì con Stefano Bugamelli: Gusto e benessere dagli agrumi

Giovedì con Stefano Bugamelli: "Duschbere", il Tortellino di Baku (Azerbaijan)

Giovedì con Stefano Bugamelli: Dromedari e Cammelli, una risorsa alimentare in più

Giovedì con Stefano Bugamelli: "Santo Giorno" il formaggio brasiliano che parla bellunese

Giovedì con Stefano Bugamelli: la carne equina, buona e discussa

Giovedì con Stefano Bugamelli: in Emilia Romagna è nato il Consorzio Regionale del Pignoletto

Giovedì con Stefano Bugamelli: il Kiwi si rinnova con il tricolore

Giovedì con Stefano Bugamelli: Il Panettone d’innovazione, grazie Dario!