“Guida alle Birre d’Italia 2015” di Slow Food Editore in tour negli show room italiani Valcucine: degustazione a Torino


Slow Food Editore


A cura di ANDREA DI BELLA

 


Giovedì 2 ottobre, presso Valcucine Torino / Linea RMP, in via Bertola 26, si è svolto un percorso di degustazione guidato tra birre piemontesi artigianali abbinate a cibi di produzione locale.


Avvenimento che ha richiamato un folto numero di appassionati sia di birra che di prodotti gastronomici del territorio piemontese.


La location non era casuale in quanto Valcucine appoggia e sostiene le iniziative di Slow Food Editore, ospitando all’interno dei propri show room la presentazione della “Guida alle Birre d’Italia 2015″.


Un connubio, quello tra Slow Food e Valcucine, nato dalla condivisione di valori comuni: Valcucine, infatti, applica i principi cardine dell'ecocompatibilità, una progettazione delle cucine basata sulla dematerializzazione, riciclabilità o riutilizzo, riduzione delle emissioni tossiche e lunga durata del prodotto. Il rispetto per l’uomo, per l'ambiente, per eco design, crea così un legame affettivo tra l'uomo e l'oggetto d'arredo, che diventa un "bene per la vita".


 

La serata si è aperta con l’intervento di Luca Giaccone, curatore della “Guida alle Birre d’Italia 2015″, che ha messo in rilievo il lavoro importante, ricco e faticoso, ma anche divertente dei Maestri Birrai italiani, accompagnando la degustazione di 4 differenti birre piemontesi illustrate dai produttori, con i cibi tipici locali che ben si sposano con i sapori delle birre.


I Birrai presenti sono stati:

 

  • Aleghe, Birrificio artigianale di montagna a Coazze (Torino)
  • Baladin, Birrificio agricolo a Piozzo (Cuneo)
  • Birrificio San Paolo, birrificio artigianale a Torino
  • Birrificio La Piazza, della Piazza dei Mestieri a Torino

 

I Sapori sono stati offerti da:

  • Alce Nero, marchio biologico dal 1978 a Monterenzio (Bologna)
  • Cascina Fontanacervo, azienda agricola a Villastellone (Torino)
  • Macelleria Crivello, produzione di salumi artigianali a Santena (Torino)
  • Panificio Fabaro, pioniere della panificazione a Poirino (Torino)

 

Un percorso alla scoperta dei sapori nascosti tra i luppoli e i malti più selezionati del Piemonte che ha creato interesse e convivialità.


Tra simboli di Chiocciole, Bottiglie e Fusti la Guida propone i birrifici che secondo gli esperti di Slow Food si distinguono non solo per alcuni prodotti, ma per l’intera gamma e per l’approccio nella produzione artigianale.


E viaggiando assieme a “Birra Quotidiana”, “Birra Slow” e “Grande Birra”, il tour dell’Italia dei Birrifici è completo e accattivante. Una sezione è dedicata alle birre senza glutine.

 

Un patrimonio di conoscenze da portarsi dietro, per progettare itinerari e assicurarsi di non scegliere mai la birra sbagliata.


Guida alle Birre d'Italia 2015 – Slow Food Editore – In libreria e on line. Prezzo 14,50 euro.

 



di Andrea Di Bella