L'Avocado





L'Avocado è un’antica pianta dell'America Centrale, l’alimento base per la popolazionii Azteche e Maya, dalla quale si è diffusa poi anche in America Latina, California, Florida e nell’area mediterranea.

 

Si tratta di una pianta arborea di alto fusto sempre verde con sistema radicale molto espanso, la cui chioma può raggiungere un'altezza di 15-20 metri.

 

I frutti sono delle specie di grosse “noci” di forma variabile, di colore verde o violaceo, con un solo seme e una polpa burrosa, ricca in grassi.


 

Vi sono tre varietà di avocado, la messicana, l'antillana e la guatemalteca, che si distinguono per alcuni caratteri delle foglie che, nei germogli, risultano verdi nelle prime due, bronzato-viola nell'ultima.

 

Le varietà più comuni e maggiormente commercializzate sono la Ettinger e Fuerte, di forma allungata e buccia sottile verde brillante; la Nabal, di forma più tondeggiante, buccia spessa e polpa di sapore particolarmente delicato e la Hass, considerato l'avocado più buono come sapore, che ha una buccia ruvida che maturando assume un color scuro.



 

La raccolta dei frutti inizia verso la fine di ottobre-primi di novembre per le varietà precoci e termina in marzo-aprile per quelle tardive; l'avocado è maturo quando risulta morbido ad una leggera pressione delle dita.

 

In cucina i più lo usano come ortaggio più che come frutta; la sua polpa si può condire con olio, aceto, sale e pepe; si può aggiungere al condimento un po' di senape e uno spicchio d'aglio schiacciato, oppure salsa aurora o maionese; può essere anche spalmata sul pane come una salsa, oppure, tagliata a dadini, arricchisce l'insalata mista, oppure lo si aggiunge alle minestre, ai dessert come gelato, mousse e macedonie.

 

In Italia non è molto conosciuto e usato e spesso è difficile trovarne di buona qualità, spesso venduti ancora troppo acerbi.

 

avocado

 

L’avocado va consumato crudo, in quanto non sopporta la cottura e per questo motivo va aggiunto, ai piatti cucinati, solo alla fine della cottura; viene per lo più servito al naturale, tagliato in due, riempiendo il buco lasciato dal nocciolo con maionese e vinaigrette o un’altra salsa.

 


Con l’avocado di prepara una salsa chiamata Guacamole, tipica del Messico, a base appunto di avocado con l’aggiunta di peperoncino, cipolle, spezie e succo di lime che viene servita con le tortillas. 


 

L’avocado contiene parecchi antiossidanti tra cui la vitamina e, il potassio e la vitamina b, oltre al glutatione, una sostanza che aiuta ad abbassare il colesterolo ed aiutare a prevenire disturbi cardiovascolari.

 

La polpa è povera di zuccheri e ricca di grassi, tanto che viene utilizzata anche per produrre l’olio di avocado; ha un alto contenuto calorico, ma, nonostante ciò, è di facile digestione in quanto contiene degli enzimi che ne facilitano l’assimilazione.



di Redazione 35