La Fragola delle Dolomiti bellunesi (Bellune)


Le Dolomiti Bellunesi, come la maggior parte dei territori coperti di boschi, sono hanno un ricco sottobosco costituito da funghi, bacche e frutti di bosco, tra cui , le fragole, i lamponi, le more i mirtilli e ribes.

 

Da sempre i montanari locali ne hanno saputo apprezzato le peculiarità nutritive e gastronomiche praticando la raccolta spontanea che arricchisce e impreziosisce tanto le tavole familiari che quelle di ristoranti, trattorie, rifugi in quota e via dicendo.

 

Nel territorio delle Dolomiti Bellunesi le fragole sono anche coltivate; tra queste la fragolina di bosco, in particolare, è una varietà coltivata e selezionata, molto simile per gusto e profumo alle fragole spontanee del sottobosco, con cui dividono il medesimo ambiente e clima.

 

La fragola coltivata nell'area delle Dolomiti Bellunesi, appartiene alla famiglia delle Rosacee, nella specie base Fragaria vesca.


 

Proprio le caratteristiche montane dei siti di coltivazione, come la vicinanza a boschi e dunque zone ombreggiate e fresche e la loro elevata naturalità, fanno si che la fragola della montagna bellunese sia di alto livello qualitativo, con una particolare dolcezza, acidità, aroma e profumo, conferite al frutto dalle forti escursioni termiche giornaliere.

 

Oggi le fragole in generale e quelle delle Dolomiti Bellunesi in particolare, proprio per queste caratteristiche peculiari, stanno ottenendo un grande successo con un notevole aumento di richiesta del prodotto, tale da convincere diversi piccoli agricoltori dell’area dolomitica a predisporre coltivazioni specializzate in ambienti naturali.

 

Le Fragole, che entrano in moltissime ricette e sono usate per la produzione di gelati, dolci, torte, crostate, succhi e confetture, hanno anche molte qualità terapeutiche; sono infatti ricche di vitamina c e contengono anche vitamine A, B1, B2, acidi organici, mucillagine e zuccheri quali fruttosio e saccarosio, ben tollerati dalle persone diabetiche.

 

Le fragole hanno anche qualità aperitive, toniche, lassative e dietetiche poiché il frutto contiene in abbondanza elementi nutritivi vitali e poche calorie; inoltre svolgono una benefica azione in caso di gotta, reumatismi e sciatiche, e sono diuretiche grazie alla presenza del potassio.

 

Sono ottime contro le scottature solari se applicate schiacciate e lasciate agire per qualche ora; le foglie delle fragole contengono tannini e flavonidi, e sono antidiarroiche, antiemorragiche, cicatrizzanti e astringenti cutanei, mentre il fusto ha qualità astringenti, calmanti, depurative. 




di Redazione 35