La carne di bisonte





I bisonti, nella memoria collettiva, richiamano alla mente la filmologia americana, con le enormi praterie del west, gli indiani con le loro frecce, le calde pelli, le teste enormi e cornute.

 

Nei primi anni dell’800 nel nordamerica se ne contavano all’incirca 60 milioni di esemplari, che si sono ridotti nell’arco di un secolo ad appena un migliaio, confinati alll’interno dei parchi naturali, in seguito al processo di colonizzazione ed inurbamento del territorio.

 

Oggi questi animali, hanno ricominciato a popolare le grandi praterie del Nord America, grazie anche all’interessamento di alcuni allevatori lungimiranti statunitensi e canadesi; all’inizio del terzo millennio sono stati censiti in circa mezzo milione di esemplari.

 

Ovviamente non sono più liberi di scorrazzare per la pianura in migliaia di esemplari, ma allevati, anche allo stato brado, ma sotto attento controllo; dalla riscoperta dell'allevamento dei bisonti anche il mercato americano della carne ne ha tratto benefici, in quanto sono sempre di più i consumatori alla ricerca di prodotti sani e naturali, tra cui questo tipo di carne.



Perfettamente adatto ai rigori invernali il Bisonte fornisce una carne magra e gustosa che si adatta perfettamente ai gusti contemporanei in fatto di carne bovina.

 

Bisonte al pascolo

 

Il bisonte, infatti, cresce libero all'interno di ampi pascoli dove può nutrirsi di erba fresca, senza la somministrazione di ormoni che ne alterano le dimensioni e anche il gusto della carne.


La sua carne ha un aspetto brillante, appetitoso ed un gusto eccellente; è naturalmente tenera ed è inoltre poverissima di grassi saturi e colesterolo, oltre che ricca di omega 3, un elemento fondamentale per il nostro organismo; inoltre contiene una quantità di ferro superiore del 69% rispetto alla carne di manzo.

 

Anche le proteine sono significativamente superiori: è stato accertato che la carne di bisonte è particolarmente ricca di fosforo, rame, zinco e vitamine B6 e B12, essenziali per il sistema immunitario.


Quella del bisonte è una carne magra, leggermente dolce, non solo con meno grassi del manzo, ma anche meno di quelle di pollo, maiale o salmone.

 

Sebbene attualmente il prezzo di acquisto della carne di bisonte sia il doppio rispetto a quella di mucca, la scelta rimane per il momento la migliore.

 

Pur essendo più simile come stile di vita al suo conterraneo altrettanto famoso, l'Alce, rientra nella disciplina fiscale delle carni bovine e sconta un dazio imposto dalla U.E. molto forte che in ambito comunitario penalizza in modo significativo la diffusione della carne di bisonte.



di Redazione 35