La Zizzona di Battipaglia (Salerno)


Redazione MdG


La Zizzona di Battipaglia è una grossa mozzarella dal peso variabile (da 1kg fino a 15 kg) la cui caratteristica peculiare, oltre al peso, è la forma, che ricorda un prosperoso seno femminile.

 

Fino a pochi anni fa questo prodotto, nonostante fosse pubblicizzata e venduta come prodotto tipico locale, era praticamente sconosciuto; a lanciarla sul mercato è stato il film “Benvenuti al Sud” uscito nelle sale nel 2010, che l’ha utilizzata come “comparsa”, trasformandola in una vera e propria operazione commerciale.

 

In realtà la bella, grande, bianca ed invitante Zizzona di Battipaglia non è altro che la “mozzata” di bufala di Battipaglia, una grossa mozzarella di circa cinque chili, chiamata così oltre che per il latte che ne fuoriesce una volta tagliata anche perchè nella forma somiglia ad un grande seno di donna con tanto di capezzolo al centro.


 

Questo formaggio fresco è diventato in pochissimo tempo marchio registrato e si è conquistato anche l’onore dell’organizzazione di un festival, quello della Zizzona, appunto, ricco di eventi goliardici e d’intrattenimento compresa la proclamazione di “Miss Zizzona”, una giovane ragazza dal seno più che prorompente.

 

La Zizzona, che non può comunque fregiarsi del marchio Dop (vedi nota) perché non rispetta le misure indicate dal disciplinare, il quale sancisce che la mozzarella può raggiungere un massimo di 800 grammi di peso, ha però il merito, con la sua partecipazione al suddetto film di aver contribuito a rilanciare sul mercato la mozzarella di bufala campana.

 

Nota: Come segnalato in data 9/5/2015 alla nostra redazione dal Caseificio La Fattoria srl, produttore esclusivo e proprietario del marchio registrato La Zizzona di Battipaglia:

La Zizzona di Battipaglia non è e non può essere una mozzarella di bufala DOP, dall'altra è a tutti gli effetti una mozzarella di latte di bufala al 100%, che ha la stessa identica lavorazione della comune mozzarella di bufala (che pure produciamo) ad eccezione del momento della creazione del caratteristico "capezzolo".


 



di admin