Lo zafferano di Rotella (Ascoli Piceno)


Nel territorio ascolano, a Rotella, viene prodotta una varietà di zafferano coltivato in modo sostenibile, senza veleni e fertilizzanti e quindi particolarmente ricercato.

 

Lo Zafferano è lo stigma essiccato del crocus, un fiore autunnale che si raccoglie in inverno di mattina presto, quando il fiore è ancora chiuso, in modo da mantenerne intatto il contenuto del “safranale”, cioè la parte che ne determina il sapore.

 

Per ottenere uno zafferano di alta qualità come quello di Rotella sono fondamentali il peeling del fiore, l’essicazione del suo stigma e la conservazione dello zafferano stesso.

 

Una volta raccolto il fiore, mani esperte tolgono gli stigmi, conservando soltanto le parti di color rosso vivo, eliminando ogni parte bianca o gialla che contenga odori o colori.


 

L’essiccazione degli stigmi deve essere molto accurata, in modo da permettere un rilascio ottimale di colore ed aroma.

 

Tanti i piatti che ne prevedono l’utilizzo; nei ristoranti e trattorie di Rotelle, tra i più gettonati vi sono il classico risotto ed i ravioli con crema di zucca e zafferano al profumo di arancia.



di Redazione 35