L’Amorpolenta, il Dolce Varese (Varese)


Il Dolce Varese, conosciuto anche col nome di “Amorpolenta” perchè contiene farina di polenta, ha una storia che si perde nella notte dei tempi; è una torta soffice, senza creme, molto morbida e leggera, da mangiare in qualunque momento della giornata; ottima per la colazione o con il the pomeridiano.

 

Si tratta di un dolce semplice, fatto con ingredienti tradizionali come mandorle tritate, farina gialla e bianca e poi spolverato da uno strato di zucchero a velo; una volta preparata è possibile conservarla in casa per diversi giorni.

 

L’Amorpolenta è un dolce tipico della tradizione dolciaria lombarda; a Varese, dove viene ancora preparato secondo la ricetta tradizionale, lo si trova sia nelle case private che nelle pasticcerie, nei caffè, nelle panetterie e nelle gastronomie; proprio per questo motivo l’Amorpolenta viene anche chiamato “Dolce Varese”.


 


La preparazione è semplice e rapida; si deve lavorare a crema il burrro ammorbidito con lo zucchero, la vanillina e la pasta di nocciole; vanno poi unite le uova una alla volta, aggiungendo il successivo solo quando il precedente si sarà perfettamente amalgamato.

 

All’impasto si uniscono lentamente, facendole scendere lentamente da un setaccio, le farine di nocciola e di mandorla miscelate con il lievito.

 

La particolarità dell’Amorpolenta consiste nell’utilizzo del classico stampo scanalato all’interno, pensato e realizzato appositamente per la preparazione di questo dolce; lo stampo va imburrato e infarinato, quindi riempito con il composto livellando bene la superficie e messo a cuocere in forno ventilato a 160° per circa un’ora.



di Redazione 35