L’Uberlekke di Alagna Valsesia (Vercelli)


L'Uberlekke è un tipico piatto della popolazione Walser della Valsesia, che un tempo veniva preparato con diversi tipi di carni: vitello, manzo, montone, maiale, pecora e marmotta che d’estate venivano messe sotto sale per essere consumate nei mesi invernali, assieme alle verdure normalmente presenti negli orti montani, quali carote, cavoli, patate e rape.

 

La preparazione di questo piatto tipico comincia con la bollitura in un paiolo delle carni precedentemente dissalate, assieme a spicchi d’aglio, foglie d’alloro, sedano e pepe.

 

Ogni varietà di carne va inserita nel paiolo in base alla durata necessaria per la sua cottura; una volta accertato che le carni sono quasi cotte, vi si aggiungono le carote, le rape, il cavolo e per ultime le patate. 


 

Una versione moderna della ricetta, che poi come sempre succede subisce variazioni in base a dove e da chi lo prepara, prevede invece la cottura delle verdure con un po’ d’olio d’oliva, cui si aggiungono i bocconcini di carne precedentemente cotte in acqua per alcuni minuti.


 

Allo stufato si unisce un rametto di rosmarino e il sedano a costa verde con tante foglie, bagnando il tutto con vino bianco e cuocendo con una bollitura a fuoco lento per alcuni minuti.

 

L’uberlekke è un piatto molto sostanzioso, che viene servito caldo unitamente al liquido di cottura e accompagnato con qualche salsa.




di Redazione 35