Cortina d'Ampezzo (Belluno): Sport


Ufficio Stampa Cortina Turismo


 

Cortina d'Ampezzo: non solo sapiente commistione di cultura, storia e mondanità racchiusa da una cornice naturale di incomparabile bellezza, ma anche palcoscenico di importanti manifestazioni sportive. A partire dalle Olimpiadi del 1956, infatti, la Regina delle Dolomiti intrattiene un rapporto privilegiato con lo sport, come testimoniano i grandi eventi che ospita durante la stagione invernale.

 

Una presenza forte e consolidata che è sempre andata di pari passo con l'offerta di impianti e strutture di cui usufruiscono gli appassionati di sport invernali che scelgono Cortina come destinazione delle loro vacanze. Piste perfette per tutti i livelli, suggestivi anelli per il fondo, itinerari di sci alpinismo tra i più belli delle Dolomiti, passeggiate ed escursioni sulla neve, fuoripista mozzafiato e, infine, le ultime novità: lo sci alpinismo, le ciaspe e lo snowboard. Insomma, Cortina d'Ampezzo conferma il suo ruolo di punto di riferimento per tutti gli sport invernali.


 

 

Il comprensorio di Cortina d'Ampezzo fa parte di Dolomiti Superski, il carosello sciistico numero uno al mondo. Insieme ad altre undici località immerse nelle Dolomiti - che proprio quest’anno sono entrate a far parte del Patrimonio Naturale dell’Umanità Unesco - costituisce un vero e proprio paradiso per gli amanti degli sport sulla neve: un solo skipass per 450 impianti di risalita e 1220 chilometri di piste.

 

L'offerta di Cortina comprende tre skiaree – Cortina Cube (Cristallo, Faloria, Mietres), Tofana, Lagazuoi 5 Torri, 101 piste per un totale di 120 chilometri, un dislivello di 1715 metri, 90% di neve programmata e 46 impianti a fune – 6 funivie, 30 seggiovie, 10 skilift per una portata oraria pari a circa 59000 persone. Piste di fama internazionale come l’Olimpia delle Tofane oppure punti panoramici spettacolari come quello sulla vetta del Lagazuoi (2.800 m) e alla Forcella Staunies sul Cristallo (2.930 m) sono raggiungibili con gli impianti di risalita e a portata di tutti i curiosi e appassionati.

 

Novità dallo scorso anno il nuovo e scenografico impianto che collega il comprensorio delle 5 torri a quello di Col Gallina e del Falzarego. L’area Lagazuoi 5 Torri si trova ad essere così al centro di tutte le aree sciistiche delle valli ladine, grazie alla nuova seggiovia biposto Croda Negra, lunga 420 metri, che raggiunge la forcella Croda Negra dalla pista del Fedare (Passo Giau).

 

Sul versante nord della Forcella Negra grazie al nuovo tracciato, skiweg “Averau Troi”, si potranno invece raggiungere le piste del Col Gallina e di Passo Falzarego. Il nuovo percorso si snoda attorno al Monte Averau, una delle roccaforti più belle dell’area Lagazuoi 5 Torri, al cospetto dei colossi delle Tofane e del Sasso di Stria.
 



di Redazione 4