Mammola (Reggio Calabria): Itinerari religiosi


Pro Loco Mammola


 

Grande importanza hanno le Chiese, veri capolavori dell’arte architettonica e pittorica. Fra esse la maestosa Matrice, (secolo XII) a tre navate, la cinquecentesca Chiesa della SS. Annunziata, quella della Madonna del Carmine e di San Filippo Neri, (secolo XVI).

 

Particolare menzione merita il Santuario di San Nicodemo, Patrono della cittadina, vissuto nel secolo X, fondatore dell’omonimo Monastero sul monte Kellerano (Cellerano), a tre Km del Passo della Limina, il Santuario ricade nel Parco Nazionale dell’Aspromonte ed è punto di riferimento storico, religioso e spirituale, da moltissime persone, essendo considerato tra i più importanti Santi della Calabria. Oggi dimora di un Monaco anacoreta ed è meta di turisti e fedeli tutto l’anno. La festa si celebra la Domenica successiva al 12 Maggio (nascita) e rappresenta un momento d’incontro di fedeli che provengono da ogni parte della Calabria. Le altre due feste del Santo si celebrano a Mammola il 12 Marzo (morte) e la prima Domenica di Settembre, in ricordo della traslazione delle reliquie dal Santuario a Mammola dove sono conservate ed esposte nella Cappella della Chiesa Matrice.
 


Da ricordare i tradizionali e suggestivi Riti Pasquali della Settimana Santa, in particolare delle due antiche processioni, del Venerdì Santo al Monte Calvario e la Domenica di Pasqua la “Sbelata”, che toccano profondamente il cuore di centinaia di fedeli.
 



di Redazione 4