Il Salento, terra a cavallo di due mari: Un giro tra le masserie del Salento


Proponiamo al visitatore appassionato, un giro tra le masserie partendo da Lecce.


Si tratta di strutture per lo più turistico - ricettive che meglio di altre danno il senso di quanto finora detto.

 


 

Ad Est del capoluogo, verso il mare Adriatico, vicino Torre Chianca è possibile visitare la masseria Rauccio di proprietà del Comune di Lecce al centro di un parco regionale e la masseria Melcarne, ora agriturismo lungo la strada Surbo – Torre Rinalda.


Scendendo verso Otranto lungo la litoranea (la vecchia via del carro che collegava Brindisi ad Otranto), all’altezza di San Cataldo e del centro fortificato di Acaya  sono presenti le masserie turrite delle Cesine al centro di una riserva naturale del WWF (Torre dell’Alto, Specchia Mezzana, Mele, Lo Zundrano). Tranne la prima, aperta al pubblico, le altre sono private, ma per chi ama l’escursioni in bici  è possibile, vederle anche da vicino: il tragitto è piacevole e non impegnativo (circa 10 km di strada pianeggiante).



Procedendo sempre verso Otranto e giungendo in agro di Melendugno segnaliamo le masserie La Brunese, Limbitello, Masseria Grande, Giammarino, Bosco di Makiva, tutti luoghi dove poter soggiornare o pranzare con tipiche specialità locali.


Ad Otranto segnaliamo le masserie: Fabrizio, Montelauro, Torre Pinta, Quadrelli.


Per chi intende soggiornare sul versante ionico, assolutamente imperdibili sono le masserie in agro di Nardò: Giudice Giorgio, Brusca, Console, Carignano Grande sono le più importanti e maestose. Sono tutte situate ad Ovest di Nardò verso il mare lungo la strada per Avetrana.

 

 

Scendendo verso Gallipoli segnaliamo: masseria Li Foggi, Li Sauli; mentre andando ancora verso sud in direzione di  Leuca troviamo masseria Bianca a Taurisano, Rottacapozza a Torre Mozza (Marina di Ugento), Casino degli Angeli a Presicce.


Il turista che dovesse trovarsi dalle parti di Galatina (20 km a sud di Lecce) , quindi nell’entroterra della penisola salentina, può soggiornare e mangiare oppure solo  ammirare la masseria Appidè a Corigliano d’Otranto con annesso centro ippico, Le Stanzie, Casale Sobrino, Pizzofalcone a Supersano



di Redazione 4