Il Ciorchiello di Casette (Massa Carrara)


Il Ciorchiello è un dolce tipico di Casette, piccolo borgo del comune di Massa, preparato per il periodo pasquale, in particolare la domenica delle Palme, come simbolo di solidarietà e di pace, quando i vari prodotti portati in chiesa dalle famiglie vengono benedetti durante la messa.

 

La sua forma è rotonda con pezzatura intorno ai 500-600 grammi; la consistenza è soda ma morbida, il colore è scuro, il sapore è dolce e il profumo è di anice.

 

La preparazione del Ciorchiello inizia il giovedì precedente la domenica delle Palme, con l'acquisto del “levarno”, la pasta lievitata per dolci. cui si aggiunge nuova farina e si copre l'impasto ricavato con un canovaccio e una coperta.

 

Il giorno successivo si aggiunge altro di fior di farina, secondo la quantità di Ciorchielli che si vogliono fare; un tempo ogni famiglia ne faceva anche trenta e più, perché il significato stesso del prodotto richiama un principio di solidarietà, generosità e riconciliazione col prossimo, cui era destinato.


 

All’impasto si aggiungono poi uova, un pizzico di sale, burro ammorbidito a bagnomaria, uva sultanina precedentemente ammollata e asciugata, succo e buccia di limone grattugiata, semi di anice e pinoli, vanillina e zucchero, impastando il tutto a mano.

 

Quando l'impasto è pronto si divide in vari pezzi, quindi si formano i cerchi con il buco in mezzo, poi si stendono sopra il tagliere infarinato con "farina da polenta gialla" per evitare che la pasta si attacchi al legno; a questo punto vengono coperti con una tovaglia, sopra la quale si posano coperte di lana, per consentire una buona e regolare lievitazione.

 

Il sabato, prima di infornare i Ciorchielli ad una temperatura di 180° per circa 20-30 minuti, si unge la parte superiore con uova sbattute o solo con il tuorlo ed appena tolti dal forno li si copre nuovamente con le coperte e li si lascia raffreddare.

 

Un tempo lo scambio del Ciorchiello avveniva il Giovedì Santo, durante la cerimonia del "lavaggio dei piedi", quando veniva donato ai chierichetti e a chi rappresentava i 12 apostoli; oggi si continua a cuocerlo ma non vi sono più le lunghe file di donne davanti ai forni in attesa del loro turno, perché viene preparato ormai solo a livello familiare.

 

Ogni anno a Casette nel fine settimana delle Palme si svolge la Festa del Ciorchiello, dove è possibile acquistare e assaggiare questo squisito dolce accompagnandolo con del buon Vin Santo oppure dal vino dei colli del Candia.



di Redazione 35