Il Pecorino Amatriciano (Rieti)


Il pecorino che viene prodotto ad Amatrice ha origini che si perdono nella notte dei tempi, rappresentando il tipico prodotto della tradizione pastorale di questo territorio dell’appennino centrale.

 

L'impiego dei pascoli montani e dei foraggi ricavati, unitamente alla tecnica di trasformazione rimasta praticamente invariata negli anni, fanno sì che l'attuale formaggio conservi ancora le antiche caratteristiche di un prodotto tramandato da generazioni.

 

Si tratta di un formaggio ovino a pasta dura, grasso e stagionato da 3 a 12 mesi; ha una forma cilindrica a scalzo, con una crosta dal colore giallo intenso o nera se trattata con olio e aceto, mentre la pasta è giallo paglierina con una leggera occhiatura.

 

Il sapore del Pecorino amatriciano è intenso, non salato, ma leggermente piccante; le dimensioni sono più piccole rispetto a quelle del pecorino romano, raramente superano i due chilogrammi.




 

E' un formaggio gustoso da mangiare anche a tavola, ma è ormai raro trovare produzioni artigianali.


 

Amatrice, famosa nel mondo per la sua ben nota salsa, ha fatto del suo Pecorino, meno saporito e stagionato di quello romano, uno degli ingredienti principali che compongono l’amatriciana assieme al guanciale.



di Redazione 35