La Fregolotta alle noci di Feltre: popolare dolce veneto


La Fregolotta feltrina è un tipico dolce veneto di pastafrolla, reinterpretata dalla famiglia Garbujo che l'ha arricchita con le noci tipiche della città pedemontana bellunese, ottenendone una tortina fragrante e croccante, dal gusto delicato ma deciso.

 

La ricetta della Fregolotta risale agli agli anni ’20, quando un fornaio aprì nel trevigiano un forno a legna ed una trattoria dove la sorella faceva una torta di pastafrolla ricavata da una ricetta misteriosa, con ingredienti genuini che comprendevano solamente farina, burro, uova ed aromi naturali.

 

Una torta che riscosse un immediato successo e fu richiesta dagli avventori della trattoria e del forno da portare a casa, tanto da diventare l’elemento di punta del locale ed il più popolare dei dolci veneti assieme al classico Pandoro.


Per ottenere le fregole, secondo l’antica ricetta, si devono bagnare le dita della mano nella panna e appoggiarle su un composto di farina, zucchero e sale, quindi sfregare fra loro le mani, ottenendo appunto le fregole, che si fanno in una teglia ben unta di burro, uniformandole bene prima di mettere in forno a 150°C fino a quando la superficie del dolce risulterà di un bel colore dorato.



A Salvarosa, nel trevigiano, i discendenti del primo produttore continuano ancora a produrre artigianalmente la Fregolotta con un successo costante, mentre nella vicina Feltre il noto pasticcere Gaubujo ne ha fatta una arricchita di noci della zona, con l’aggiunta anche di agrumi e vaniglia, che gli dona quel tipico gusto delicato e gustoso che ne ha decretato un indiscutibile successo tra i paesani e quelli del bellunese e dell’agordino.
 



di Redazione 35