La Carne della Calvana (Prato)


La Calvana è una razza bovina autoctona Toscana, strettamente imparentata con la razza chianina, anche se di mole inferiore in quanto più adatta alla zone montane.

 

La zona di origine di questa razza é riconducibile alla dorsale appenninica a nord di Prato, una zona “calva” e sassosa, che ha dato appunto il nome alla razza bovina.

 

Da questi monti la Calvana è “emigrata” in passato verso i territori circostanti del pistoiese, del Chianti e del Mugello, per poi tornare una sessantina d’anni fa ad essere allevata praticamente solo nel territorio d’origine, soppiantata altrove dalla Chianina.

 

Inizialmente questa razza era considerata solamente un animale da lavoro e solo in seguito si è valorizzata anche come animale da carne, risultata eccellente.


 

Gli animali di questa razza sono ben proporzionati ed hanno arti caratterizzati da ossatura leggere ma con masse muscolari ben sviluppate, cosa che li rende appunto robustissimi ed adatti al lavoro.

 

Gli allevamenti sono piuttosto ridotti di numero; gli animali non superano le cinquecento unità e le mandrie vengono tenute allo stato brado ed è anche tutelata dal programma di salvaguardia delle razze in estinzione della Regione Toscana.

 

Con la carne di razza "Calvana" vengono anche preparate le famose polpette di carne alla pratese.



di Redazione 35