La Fettunta (Prato)


A Prato e nel suo territorio si dice che la “Fettunta” non è una merenda; è la merenda, anche se da qualche anno sono sorte dei locali specializzati, non solo in Toscana, che la propongono anche come cena.

 

In pratica si tratta di quella che ovunque, almeno in Italia, viene chiamata “bruschetta”, ma che in Toscana e nel pratese prende questo nome.

 

La Fettunta è costituita da una fetta di buon pane di Prato rustico, casalingo, chiamato "bruscato" in quanto abbrustolita sulla piastra o meglio ancora sulla griglia.

 

Quindi si devono strofinare le fette ancora calde con uno spicchio d'aglio, condire abbondantemente con olio delle colline di Prato, sale e pepe appena macinato.

 

In genere è un antipasto, ma la Fettunta, o bruschetta che sia, può essere condita con un'infinita varietà di ingredienti, il più tipico è il pomodoro ma anche insaporito con carni o salsicce oppure solamente da olio extravergine d’oliva.


 

Come si può immaginare, si tratta di un piatto povero contadino della cucina italiana, nato come spuntino per i lavoratori dei campi.



di Redazione 35