Il Torrone di Caltanissetta


Il torrone è un dolce tipicamente natalizio, molto antico e non solo italiano, composto da un impasto di albume d’uovo, miele e zucchero, farcito con mandorle, nocciole, noci, semi di arachidi o pistacchi, o nocciole, ricoperto da uno strato di ostie.

 

Quello prodotto da alcune aziende artigianali di Caltanissetta è particolarmente rinomato in tutta Italia; pur mantenendo la produzione del torrone tipico, una ricetta segreta tramandata da una generazione all’altra, i maestri pasticceri nisseni ne hanno anche perfezionate altre per adattarle ai nuovi gusti dei consumatori moderni.

 

L’origine del torrone è attribuita agli arabi, che lo fecero conoscere lungo le coste del mediterraneo all’epoca delle loro conquiste, in particolare in Spagna e in Italia; il nome deriva dal verbo latino “torreo” che richiama la tostatura delle nocciole e delle mandorle.


 

Le principali varietà di torrone sono quello duro e quello morbido: la differenza fra le due è dovuta al diverso grado di cottura dell'impasto ed al rapporto tra il miele e gli zuccheri utilizzati; una variante più moderna è il torrone classico ricoperto di cioccolato.

 

A Caltanissetta, i maestri pasticceri continuano la tradizione locale con la produzione della Cubaita, il classico torrone siciliano.

 

Unendo il verde del pistacchio, il giallo del miele e il bianco delle mandorle, prodotti tipici naturali delle campagne nissene, i cosiddetti "turrunari" creano un dolce artigianale talmente buono che racchiude in se i profumi, i sapori ed i colori più caratteristici di questa terra.



di Redazione 35