L’Annoia (Chieti): salume povero ma gustoso


L'Annoia è un un salume povero ma gustoso della provincia di Chieti che deriva dalla tradizione contadina dell'Appennino Centrale.

 

Viene prodotta in piccole quantità in tutto l'Abruzzo, ma particolarmente rinomata è l'Annoia di Ortona.

 

Questo insaccato ha un aspetto simile alla salsiccia ed è ottenuta utilizzando lo stomaco e le budella del suino.


 

Il sapore e l'odore sono di intensità variabile in funzione della quantità degli aromi, in genere peperoncino piccante, aglio, semi di finocchio, bucce d'arancia, utilizzata nella preparazione.


 

Lo stomaco e le budella di maiale, ben lavate con acqua e farina di mais, vengono bollite per circa 2 ore quindi tagliate a striscioline ed amalgamate bene con sale e aromi.


 

L'impasto viene quindi insaccato in budella di maiale che vengono appese per alcuni giorni in locali riscaldati. 


 

L’Annoia non viene stagionata ma viene consumata fresca, arrosto o in padella con aggiunta di vino bianco, entro pochi giorni dalla sua preparazione, come una normale salsiccia di maiale.

 

Questo è uno degli insaccati tipici e rari della produzione locale artigianale, particolarmente ricercato e apprezzato, che annualmente, tra dicembre e gennaio, viene preparata presso le famiglie contadine in occasione della uccisione del maiale.



di Redazione 35