Il Galatina Doc di Lecce





 Il Galatina è un vino che viene prodotto a sud di Lecce, nella Pianura Salentina; questa piana ha un suolo di tipo carsico con terreni di terra rossa e pochissimi corsi d’acqua.

 

La fornitura idrica è comunque garantita dalla presenza di molti “inghiottitoi”, chiamati vore o capoventi, che convogliano l'acqua piovana nel sottosuolo per formare dei fiumi carsici sotterranei dai quali le piante possono trarre il necessario nutrimento.

 

Il suolo, ricco di numerosi sedimenti fossili che alimentano e nutrono le viti ed il clima mite e temperato, classico del Salento, con brezze marine ma bassi tassi di umidità, consente un’ottima produzione vinicola.

 

Vi sono tre tipologie di “Galatina” tutte Doc: il Galatina bianco, Rosato e Rosso.


 

Il primo ha colore giallo paglierino con riflessi verdi, odore delicato e gradevolmente fruttato, sapore asciutto e vivace; è composto da uve Chardonnay per un 55%, ma non è da confondere con il Galatina Chardonnay che ha la quasi totalità di uva proveniente dall’omonimo vitigno.

 

Il Galatina Bianco lega bene con antipasti leggeri, spaghetti alla marinara, risotti di pesce, formaggi teneri, mentre la versione Chardonnay è un buon aperitivo sui frutti di mare e le minestre a base di verdure.

 

Il Galatina Rosato ha invece un colore rosa che tende al cerasuolo delicato ed un odore leggermente vinoso, persistente e fruttato; il Rosato è adatto agli antipasti misti anche con salumi, pesce al forno con condimenti, carni bianche di sapore delicato e formaggi teneri.

 

galatina

 

Il Galatina Rosso, invece ha un colore rosso rubino con riflessi più scuri se invecchiato; l’odore è vinoso e intenso, il sapore è pieno, asciutto, robusto; è consigliabile per primi di pastasciutta, carni arrosto, pollame al forno e formaggi stagionati

 

La versione Galatina Negroamaro invecchiato per almeno due anni e con gradazione alcolica di almeno 12,5° può avere la qualifica di “riserva ed è ottimo in abbinamento a primi a base di carne, carni al forno o arrosti di carni, formaggi stagionati. Il tipo “riserva” va meglio con le carni rosse di sapore deciso e con la selvaggina

 

Questi ultimi due Galatina, rosso e rosato, vengono preparati con uve di Negroamaro per almeno il 65%, mentre il Galatina Negroamaro è, per almeno l’85%, fatto da uve di vitigno omonimo.

 

Il Territorio: Gallipoli



di Redazione 35