I vini de "La Morattina" di Brisighella (Ravenna): I prodotti di punta de "La Morattina"


La Morattina +


Siamo in Romagna, dove arte, cultura e vino sono una piacevole routine.

 

In questa terra decantata e visitata da turisti di tutto il mondo per le sue bellezze, per la sua cultura e per i suoi prodotti, c’è un luogo, posto sulle colline di Faenza (Ravenna), verso il confine con la Toscana, dove ogni giorno si ripete uno spettacolo che lascia incantati.
 
 Le colline di Montefortino
 
E se è vero che per capire fino in fondo un vino sarebbe opportuno andare a vedere dove nasce, risulta spontaneo dire dei vini della Morattina … che sono “imbevuti” della loro terra, che sono interpretazione del loro territorio.
 
 
 
Luca Stramenga sulle terre di famiglia, è restato fedele in prevalenza ai vitigni del territorio, della Romagna: ha realizzato nuovi impianti che comprendessero diverse varietà clonali per mantenere la biodiversità, vera ricchezza della natura e per garantire ai suoi prodotti l'anima della sua tradizione.
 
Le uve della vendemmia 2005 hanno dato le prime bottiglie, quindi assaggiare quattro annate di un vino non è in effetti un granchè per poter dare un giudizio a tutto campo su un’azienda, ma se consideriamo che tutti i prodotti non hanno mai subito una debacle, anzi, nemmeno una piccola sbavatura, possiamo trarre le dovute conclusioni. 
A conferma di ciò i numerosi premi vinti.
 
Sono vini completi quelli della Morattina, hanno bei colori, aromi accattivanti e gusti piacevoli, proprio come i dolci pendii disegnati da prati e boschi, da argentei ulivi, da lunghi filari, dalla Torre di Oriolo dei Fichi che dall’alto veglia su queste terre.
 
L’attenzione in tutte le fasi della coltivazione è sempre massima perché l’obiettivo è quello di ottenere grappoli integri che conservino, nella polpa e nella buccia, tutte le loro caratteristiche fruttate e aromatiche.
 
I vigneti della Morattina"Morattina Bianco"
 
Il Morattina Bianco arriva da grappoli di Sauvignon Blanc per il 90 % e di Chardonnay per il restante 10 %.  
 
Da queste terre marnoso-arenacee, con un’esposizione a Nord-Est e a 150m sul livello del mare, da vigneti inerbiti e senza irrigazione, da impianti a cordone speronato con una densità di piante di 5800 per ettaro, nasce questo blend caratterizzato da intensi profumi e da un buon equilibrio fra fresca acidità e morbidezza.
 
Dopo la fermentazione alcolica, il vino affina per il 70 % in acciaio e per il 30 % in barrique; dopo 4 mesi di riposo, viene imbottigliato e affinato in vetro per altri 10 mesi.
 
Versato nel bicchiere mostra un bel colore giallo paglierino brillante e libera verso il naso profumi tenui di frutta bianca, in particolare di pesca; una nota di camomilla sul finale si rende evidente e particolarmente accattivante.
 
In bocca ha un ingresso elegante,  fresco grazie alla spiccata acidità non astringente, minerale ed erbaceo, con complessità di glicerina e persistente.
 
Oltre al matrimonio tradizionale con antipasti a base di pesce, questo vino convive bene anche con piatti a base di carne, rigorosamente bianca, come pollo o tacchino.
Infine è adatto anche ad un abbinamento “difficile” come quello con gli asparagi.
 
I vini della Morattina"Morattina Rosso"
 
Questo rosso è ottenuto da uve che nascono su terreni marnoso-arenacei, esposti a Sud-Ovest e a 150 m sul livello del mare, aggrappate a tralci ordinati, coltivati a cordone libero, con una densità di piante per ettaro di 5300, praticando l’inerbimento fra i filari e non irrigando.
 
Vendemmiate nella terza decade di settembre, le uve sono caratterizzate da grappoli spargoli ottenuti grazie ad estati con medie temperature e autunni relativamente freddi: grazie a ciò si preservano intatti gli aromi varietali.
 
Dopo la fermentazione alcolica in acciaio e quella malolattica in legno, questo uvaggio di Sangiovese al 90%, di Merlot e Petit Verdot per il restante 10%, affina per 4 mesi  in barrique e per 12 in bottiglia.
 
Se ne ottiene un vino rosso granata brillante, dai riflessi aranciati, caratterizzato da profumi intensamente fruttati: si sentono note di ciliegia, di frutta matura, di cannella.
 
In bocca la nota alcolica è sostenuta da una buona spalla acida e si percepisce un tannino piuttosto evidente, ma elegante e ammorbidito dall’affinamento in legno che si distingue nel finale amaro, tostato e persistente.
 
Nel complesso è un vino di carattere, da abbinare a carni, a formaggi saporiti, ma anche da bere solo, a fine cena, per chiudere la serata…con un buon gusto in bocca. 




Scrivi a "La Morattina +"

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta: