Caponatina: prodotto dell'Azienda Agricola "Il Lochetto" (Messina): Caponatina sott'olio


Azienda Agricola Il Lochetto
C.da Scrisera 6, San Salvatore di Fitalia - 98070 (Messina)

Mostra il cellulare
Email: info@illochetto.it
Web: http://www.illochetto.it


La caponatina sott'olio - 

 

Ricetta amata dal Commissario Montalbano.

 

“Appena aperto il frigorifero, la vide. La caponatina! Sciavuròsa, colorita, abbondante, riempiva un piatto funnùto, una porzione per almeno quattro pirsone. Erano mesi che la cammarera Adelina non gliela faceva trovare (“La gita a Tindari” di Andrea Camilleri).


La Caponatina del Lochetto è una ricetta familiare che si tramanda da generazioni.

 

La caponatina foto G. ChiricostaLa caratteristica di questo piatto è che pur essendo molto diffusa in tutta la Sicilia, in realtà il gusto cambia da zona a zona.


L'etimologia deriverebbe dal "capone", nome con il quale in alcune zone della Sicilia viene chiamata la lampuga, un pesce dalla carne pregiata ma piuttosto asciutta che veniva servito nelle tavole dell'aristocrazia condito con la salsa agrodolce tipica della caponata.

 

Il popolo, non potendo permettersi il costoso pesce, lo sostituì con le economiche melanzane.

 

Ed è questa la ricetta giunta fino a noi. Qualcuno sostiene che il nome del piatto derivi dalle "caupone", taverne dei marinai.


Ne esistono numerose varianti, a seconda degli ingredienti: le ricette "classiche" raccolte in tutta l'isola sono ben 37.
Infatti in aggiunta agli ingredienti base (melanzane, sedano, capperi,) ogni paese ne personalizza il sapore con i prodotti che la terra locale offre.


Tutte però sono accomunate dal quel caratteristico sapore “agrodolce”, tipica derivazione dell’influenza araba.


La preparazione di questo piatto è piuttosto complessa: una volta raccolti gli ortaggi e selezionati i migliori, vengono tutti tagliati a mano e fritti separatamente gli uni dagli altri.


Una volta assemblati tutti gli ortaggi insieme vengono conditi e viene loro conferito un equilibrato “agrodolce” che ne contraddistingue il sapore.


La caponatina va mangiata fredda. Questo piatto tipico può essere gustato in molte occasioni: come antipasto, da sola, come contorno o, ancora, come secondo piatto.
 





Scrivi a "Azienda Agricola Il Lochetto"

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta: