Caseificio Chirico - Mozzarella nella mortella: Prodotti Caseari


Caseificio Chirico +


Al Caseificio Chirico si possono gustare diverse specialità di formaggi e mozzarella tipici del Cilento, tra cui il caciocavallo affumicato, che è un formaggio bovino a pasta filata, la scamorza, il fior di latte, lo yogurt con il latte di bufala. Tra le specialità vanno segnalate il fior di ricotta, che è una ricotta paragonabile a un dolce più che ad un formaggio fresco e i due fiori all’occhiello dell’Azienda,  la mozzarella nella mortella e il cacioricotta di capra cilentana.

 

 - La Mozzarella nella Mortella, ottenuta da latte vaccino, si conserva e si dispone su rametti di mirto, detto in dialetto "mortella", da cui il nome.  

 

Il latte di vacca, prevalentemente di razza Podolica, nella tradizionale operazione di filatura e formatura acquista la forma ellisoidale-allungata. Le confezioni sono contenute in "mazzi " che comprendono da 6 a 10 mozzarelle, racchiuse in rametti di mirto, legati alle estremità con germogli di ginestra o altre essenze arbustive.
 
Il colore della mozzarella nella mortella è bianco intenso, con superficie ruvida; al tatto e al taglio è leggermente elastica; il profumo di mirto e di latte fresco conferisce al formaggio una inconfondibile aroma. La mozzarella nella mortella si serve in pezzi abbinata a rametti di mirto. Mangiata da sola è l'optimum, può essere accompagnata con prosciutto o pomodori.
 

- Il cacioricotta di capra cilentana deriva dalla lavorazione del latte caprino, con una tecnica particolare  attraverso la coagulazione in parte presamica (caratteristica del formaggio) e in parte termica (caratteristica della ricotta). Il ciclo produttivo avviene con mezzi naturali.

 

 
 
Il latte viene raccolto, poche ore prima della trasformazione, mediante mungitura a mano da esemplari non stabulati, bensì condotti al pascolo. Viene utilizzato esclusivamente latte crudo, prodotto da una variante autoctona di capra, con caratteristiche specifiche, denominata cilentana.    
 
Il cacioricotta presenta una percepibile complessità aromatica, conferitagli dalle specie arbustive della macchia mediterranea e della gariga che entrano nell'alimentazione dell'animale e dal terreno di pascolo. Fresco è usato per condire primi piatti, entra nelle composizione di insalate o antipasti e come formaggio da tavola, anche in abbinamento col miele.
 
La varietà stagionata, grattugiata o a scaglie, si presta bene all'abbinamento a piatti tipici come i fusilli cilentani conditi con il ragù di castrato.
Questo prodotto è stato incluso nella classificazione ministeriale dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani.
 
 

 





Scrivi a "Caseificio Chirico +"

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta: