Da Tito Boeri a Saviano: temi, programma e ospiti di Biennale Democrazia 2017 a Torino


Biennale Democrazia

Email: biennale.democrazia@gmail.com


Date ed orari:
dal 29 marzo 2017 al 2 aprile 2017


 

A cura di  ANDREA DI BELLA

Dal 29 marzo al 2 aprile 2017 a Torino –

È tutto racchiuso nel titolo Uscite di emergenza il senso di questa quinta edizione di Biennale Democrazia presieduta, come sempre, da Gustavo Zagrebelsky che si svolgerà a Torino dal 29 marzo al 2 aprile 2017.


Nei cinque giorni dell'evento si danno appuntamento nel capoluogo piemontese 246 protagonisti nazionali e internazionali del dibattito culturale – filosofia, economia, diritto, scienza, tecnologia, arte – per una serie di confronti pubblici, con la partecipazione attiva dei cittadini e uno speciale coinvolgimento dei più giovani.


BD 2017 propone numerose occasioni per riflettere sulle emergenze del nostro tempo: dalle crisi economiche alle migrazioni di popoli in fuga da guerre e povertà, alla violenza terroristica. Ma anche il regresso della democrazia, la crescita delle diseguaglianze e dell’analfabetismo, le nuove povertà, l’indebolimento delle forme di protezione sociale, il deterioramento dell’ambiente e lo sfruttamento delle risorse naturali da parte dell’uomo.



Ecco, quindi, temi che analizzano gli “stati di necessità”, la “società dell’incertezza”, la “possibilità di nuovi inizi”. Ma anche “Focus di domande all’Europa” e “Focus sulla città che cambia”. In totale 106 appuntamenti.

Biennale Democrazia 2017 - Ph ANDREA DI BELLA

L’INAUGURAZIONE E LA CHIUSURA

Biennale Democrazia inaugura mercoledì 29 marzo alle 18, al Teatro Regio, con un appuntamento di straordinaria attualità: la lectio POPULISMO E STATO SOCIALE NELLE DEMOCRAZIE INDUSTRIALIZZATE, di Tito Boeri, Presidente dell'Inps. Qual è il rapporto fra immigrazione e sostenibilità dei sistemi di protezione, in Italia e in Europa? Come affrontare i timori dell'opinione pubblica? Quale il ruolo degli Stati e dell'Unione europea? La riflessione dell'economista affronta uno dei temi più sensibili, complicati e delicati del momento.


L'evento sarà preceduto alle 16, alla Fondazione Merz, dall'inaugurazione della mostra CORPI ATTRAVERSO I CONFINI. MEMORIE DELL'EUROPA DI OGGI: racconto delle persone che a rischio della vita cercano di raggiungere l'Europa: interviste, filmati, disegni e fotografie, raccolti in Italia e Olanda dal progetto di ricerca “Corpi attraverso i confini”, promosso dal Consiglio europeo della ricerca presso l’Istituto Universitario Europeo di Firenze.


Come da tradizione la giornata inaugurale culminerà con lo spettacolo in programma alle ore 21 al Teatro Regio: L'Orchestra di Piazza Vittorio presenta IL GIRO DEL MONDO IN 80 MINUTI. Un concerto scenico che racconta un viaggio nell’umanità attraverso il modo di fare e vivere la musica dell’Orchestra di Piazza Vittorio. Una nave in partenza per destinazione ignota, l’unica condizione per imbarcarsi è portare con sé una canzone. Un viaggio di 80 minuti intorno al mondo, una storia fantasiosa e autobiografica, narrata attraverso musiche originali e una scenografia suggestiva. Uno spettacolo vivace, allegro e colorato, denso di ritmi ed emozioni, che accompagna lo spettatore in un giro del mondo dal quale non vorrà più far ritorno.


L'evento finale domenica 2 aprile alle ore 21, al Teatro Regio, sarà la lezione di Roberto Saviano intitolata IL RACCONTO DEL POTERE. Una riflessione sui meccanismi del potere criminale, su come questi condizionino la realtà, su come le organizzazioni criminali e terroristiche riescano ad attrarre nelle loro maglie i giovani. Il fine del racconto – come da sempre afferma lo scrittore che vive sotto scorta da oltre dieci anni – è svelare questi meccanismi e, in questo modo, iniziare a combatterli.


Tra i relatori di questa edizione: Emma Bonino, Dario Argento, Massimo Cacciari, la Sindaca di Lampedusa Giusi Nicolini, l'esperta di innovazione digitale Francesca Bria, la scienziata Elena Cattaneo, l'imprenditrice Regina Catrambone, Enrico Letta, Mario Calabresi, Maurizio Molinari, Lucia Annunziata, Enrico Mentana, Gad Lerner, Riccardo Iacona, Antonio Padellaro.


Fondazione Merz, Scuola Holden e Film Commission Torino Piemonte sono tra le nuove sedi degli appuntamenti di BD 2017, che si estende al di là centro storico, tradizionalmente luogo naturale della manifestazione.

 

BIGLIETTI
Come nelle precedenti edizioni, l'ingresso è gratuito per tutti gli appuntamenti fino a esaurimento dei posti disponibili. Gli spettacoli al Teatro Regio di mercoledì 29 marzo e sabato 1 aprile sono a pagamento. I biglietti potranno essere ritirati a partire da un'ora prima presso la sede in cui si svolge l'incontro. Per chi vuole evitare le file e avere la certezza di un posto riservato, sarà possibile effettuare una prenotazione anticipata al costo di 5 euro. Il servizio sarà disponibile dal 6 marzo presso la biglietteria in via San Francesco da Paola 6, dal lunedì al sabato dalle 10.30 alle 18.30 (info: +39 011 01124777, bdtickets@comune.torino.it) oppure online sul sito www.vivaticket.it. 


INFO e DETTAGLI: www.biennaledemocrazia.it

 



di Andrea Di Bella