“Raccogliamo i frutti di un’avventura che ha attraversato gli oceani” così Carlin Petrini presenta Terra Madre Salone del Gusto 2016 a Torino


Slow Food


A cura di ANDREA DI BELLA

Torino, tutta la città verrà coinvolta da Terra Madre Salone del Gusto, dal 22 al 26 settembre 2016. Torino, Palazzo del Lavoro, primo meeting di Terra Madre, dal 21 al  23 ottobre 2004.


L’idea di riunire contadini, pescatori, allevatori, piccoli artigiani e altri produttori del cibo buono, pulito e giusto di tutto il Pianeta, era stata del Movimento Slow Food e del suo fondatore Carlo Petrini.


Da lì nacquero e si estesero a macchia d’olio le comunità del cibo di tutto il mondo: l’idea di fondo era di fare incontrare e fare parlare del lavoro quotidiano persone che mai avrebbero avuto la possibilità di confrontarsi.


E la costruzione della rete tra le comunità del cibo e i gastronomi coproduttori dell’associazionismo di Slow Food ha aperto, sin dall’inizio, grandi prospettive. Forti sentimenti di condivisione  sono nati tra i partecipanti e che sono stati custoditi allorquando questi sono ritornati nelle loro comunità, non sentendosi più soli.Terra Madre Salone del Gusto 2016



E Carlo Petrini lo sottolinea fortemente alla presentazione, stamattina, dell’edizione 2016  “Raccogliamo i frutti di un’avventura che ha attraversato gli oceani, in ogni parte del mondo”.


Torino è una città che prende il cuore degli italiani ma anche dei turisti di tutto il mondo. Uscire in città è una scelta audace. Ma tutta la società civile, le istituzioni e le associazioni hanno subito dimostrato simpatia verso questa nuova formula. Questo concorso di forze ci ha incoraggiati”, afferma Carlin.


Viene anche lanciata oggi la campagna di ospitalità per la prossima edizione di Terra Madre Salone del Gusto, a Torino dal 22 al 26 settembre.


“É il Salone del Gusto a essere entrato a far parte di Terra Madre, che ha conquistato il cuore delle comunità del cibo in oltre 170 Paesi”, continua il presidente di Slow Food. “Come è ormai tradizione, anche quest’anno Torino e il Piemonte accolgono in famiglia i delegati delle comunità del cibo da tutto il mondo: un’occasione unica per conoscere culture, tradizioni e storie lontane. Ai piemontesi dico: aprite il vostro cuore a quest’umanità, lasciatevi coinvolgere dal loro entusiasmo e dalla loro energia!”.


“Il mondo deve capire che il Piemonte accoglie e venire a Terra Madre, per questa gente, diventa un’esperienza irripetibile, un seme che gira il mondo, significa tornare nella loro terra con l’autostima!”.


“Voler bene alla terra significa voler bene a chi la abita e la vive, dare il segno di una fraternità universale che fa della nostra una terra ospitale. Per questo Terra Madre Salone del Gusto è un pezzo di diplomazia del nostro Paese. Diplomazia che si rivolge ai poveri di questa Terra, agli umili, e noi siamo con loro. Buona salute a tutti. Auguri perché Terra Madre Salone del Gusto possa andare avanti e godere di questa nuova scelta. Torino garantisce una forte umanità e dal disastro gastronomico degli anni ottanta oggi la città è diventata oggi una capitale del gusto. È poco? Cominciamo da qui”.

Carlo Petrini - Ph. ANDREA DI BELLA

Inevitabile il richiamo agli eventi drammatici che scuotono il Vecchio Continente in “un momento in cui l’ospitalità a livello europeo paga un dazio durissimo”. Di fronte a nuovi muri, è tanto più fondamentale ricordare “come il nostro appuntamento abbia consolidato amicizie tra cittadini piemontesi e nomadi, artigiani, produttori, pescatori e contadini ospitati sin dal 2004: chi in tutto il mondo, parla di Torino e del Piemonte con gioia”.


Così Carlo Petrini, presidente di Slow Food, sintetizza il senso della manifestazione. 


E all’intervento di Carlin Petrini seguono le parole del presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino “in questi 12 anni di vita Terra Madre è sempre riuscita a rinnovarsi, intrecciandosi in modo sempre più stretto con il territorio e con la città che la ospita. Portatrice di una sana contaminazione culturale, insieme a Slow Food, a Cheese e alle tante manifestazioni nate nella grande famiglia creata da Carlo Petrini, ha fatto crescere in Piemonte la filiera del cibo, del vino e dell'agricoltura di qualità, che sono tra i principali fattori trainanti dell'economia della nostra regione”.


Vent’anni sono una data fatidica, osserva il sindaco di Torino, Piero Fassino: “L’età del cambiamento, in cui ognuno a livello individuale si proietta nella vita. Anche Terra Madre Salone del Gusto fa un salto proiettandosi nella città con un format ancora più ambizioso e capace di stabilire una maggiore relazione col territorio”. "Al centro dell’esperienza, sottolinea Fassino, rimane la dimensione umana che si esprime nella promozione dell’ospitalità così come nel volontariato”.


“La cultura dell’accoglienza va oltre le parole, oltre le barriere linguistiche che cadono di fronte a una tavola o a un bicchiere di vino”. Lo testimonia il sindaco di Fossano, Davide Sordella, che aggiunge: “Per noi Terra Madre non è mai stato un semplice meeting, ma un’invasione di costumi e tradizioni da tutto il mondo. Gratitudine e rispetto verso la Terra. Un’esperienza che ti cambia la vita”.


Raffaella Firpo, parlando a nome delle famiglie ospitanti, racconta come il messaggio di fratellanza di Terra Madre abbia trasformato un’intera comunità dell’Astigiano: “È stato incredibile osservare una piccola realtà che si apre a volti e voci provenienti dal Sudamerica, dall’Africa, dai Paesi dell’Est. È molto bello condividere il cibo, la felicità e l’umanità”.

Sergio Chiamparino e Carlo Petrini - Ph. ANDREA DI BELLA

“Ci auguriamo che quest’anno più ancora che nelle precedenti edizioni, il grande cuore dei torinesi e dei piemontesi sia al fianco di Slow Food nel garantire l’ospitalità ai delegati. Non siate timidi! Fatevi avanti e aprite le porte al mondo di Terra Madre!” conclude Petrini.


Terra Madre Salone del Gusto è organizzato da Slow Food insieme a Regione Piemonte e Città di Torino, con il sostegno di Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte.


Per dare la propria disponibilità a ospitare un delegato di Terra Madre scrivere a ospitalitainfamiglia@comune.torino.it (se a Torino), oppure ospitalita@slowfood.it (se fuori Torino).


 



di Andrea Di Bella




Non dimenticare di guardare anche...

Aspettando Cheese: a Bra (Cuneo) si degustano i formaggi del Regno Unito

Alice Waters, Slow Food Internazionale: “Cibo industriale e fast food affronto alla democrazia”

Un nuovo anno con Slow Food: #PrendiamociGusto

Slow Food: Urgente dotare il Paese di una legge efficace sul consumo di suolo

Salone del Gusto e Terra Madre 2014: Slow Food punta sull’agricoltura familiare

"Slow Food Day" per spegnere le 30 candeline del movimento: festa in tutte le piazze d’Italia!

“Carlo Petrini”, Slow Food e “Pierre Rabhi”, filosofo francese: parole di Terra da un autentico mondo contadino

Terra Madre Giovani: 2500 contadini da 120 Paesi del mondo a Milano per discutere il futuro del cibo

Rai 2, Università di Scienze Gastronomiche e Slow Food presentano “Signori del vino”: torna in TV la cultura del vino

28 Ministri dell’Agricoltura dell’UE incontrano i prodotti dei Presìdi o dell’Arca del Gusto di Slow Food, all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo-Bra (Cuneo)

10.000 orti in Africa: Slow Food per la Biodiversità e Table for Two firmano un accordo a sostegno del progetto

“Laudato si’”, l’enciclica del Papa vista da Slow Food: “Auguriamo possa segnare la vita politica di molti Governi”

Con Slow Food al Salone del Gusto e Terra Madre 2014: dalla “Scuola di Cucina” alla “Fucina di Pane e Pizza”, da “Mixology” ai “Laboratori del Gusto”

Partnership tra Slow Food ed Expo 2015: un accordo in nome della biodiversità e della lotta alla malnutrizione

Osterie d’Italia 2016: presentata a Cheese la guida del mangiarbere all’italiana di Slow Food

Al via Terra Madre Giovani. Petrini: “Voi testimoni che questa idea andrà avanti per tanto, tanto tempo”

Slow Food lancia una grande campagna internazionale per difendere la Biodiversità del Pianeta

Slow Food: nella Giornata Mondiale dell’Alimentazione adottiamo un orto in Africa

Fermati da Stratta e… bevi un “Caffè selvatico della foresta di Harenna”, Presidio Slow Food, giovedì 25 settembre 2014 a Torino

Terra Madre Salone del Gusto fuori dal Lingotto: l’edizione 2016 a fine settembre nel cuore di Torino

Slow Food a Vinitaly: Etichetta narrante per l’olio, a tutela dei consumatori e a difesa dei produttori

Slow Food a Vinitaly 2017 per raccontare, conoscere, bere il vino “buono pulito e giusto”

Terra Madre Day 2014: Samantha Cristoforetti festeggia dallo spazio i 25 anni di Slow Food

Presìdi internazionali Slow Food: le novità del prossimo Salone del Gusto e Terra Madre di Torino

Presentata a Montecatini Terme Slow Wine 2017: la guida alle storie di vita, vigne, vini in Italia. Un manifesto politico

Taglio del nastro e via a Terra Madre Salone del Gusto 2016 di Torino. Le foto del primo giorno

Carlo Petrini, fondatore di Slow Food, è Ambasciatore Speciale della FAO in Europa per Fame Zero

L’Arca del Gusto passa da Cheese 2013: con Slow Food e i formaggi di tutto il mondo a Bra (Cuneo)

Chiuso a Milano Terra Madre Giovani – We Feed The Planet: Gioia ed emozioni per i Giovani Contadini

La rivoluzione sostenibile di Terra Madre Salone del Gusto di Torino: un progetto dell’UNISG di Pollenzo

Il modello virtuoso del Salone del Gusto e Terra Madre di Torino: le ricadute ambientali, sociali ed economiche sul territorio

Cheese 2015 parte con un rullo di tamburi. Petrini: “Difendere le produzioni locali. No al formaggio col latte in polvere”

Perché visitare “Terra Madre Salone del Gusto” di Torino

“Il cibo in Tv è solo diffusa pornografia alimentare”. Così Carlin Petrini alla presentazione del Salone del Gusto e Terra Madre 2014 di Torino

Ecco le ricette dell'Arca del Gusto di Slow Food, in attesa del Salone del Gusto e Terra Madre di Torino

Terra Madre Salone del Gusto 2016: l'impatto economico porta 28-38 mln di Euro a Torino. Le ricadute sulla città

"Terra Madre Salone del Gusto 2016". Petrini: a settembre a Torino ospitiamo gli intellettuali del cibo!

Terra Madre Giovani: le voci di Serge Latouche, Nicola Gratteri, Don Luigi Ciotti e Gaetano Pascale

Aspettando Slow Fish di Genova: aperitivi, tapas e cene a base di pesce per stuzzicare l’appetito, a Torino

“Poesia e Utopia vere risorse dell’economia dell’Italia”: così Carlin Petrini apre “Cheese” 2013 a Bra (Cuneo)

Salone del Gusto e Terra Madre 2014: testimonianze di lavoro di migranti nel nostro Paese

Stati Generali delle Comunità dell’Appennino: Slow Food e Terra Madre per progettare la montagna che verrà

A Geo Magazine i Presìdi Slow Food del Piemonte: protagonisti il Macagn, formaggio di montagna, e i mieli della Val Maira

A Terra Madre Salone del Gusto 2016 di Torino ha vinto la partecipazione: condivisione culturale, sociale e politica

Salone del Gusto e Terra Madre 2014: ultime novità da Slow Food, Regione Piemonte e Città di Torino

Terra Madre Salone del Gusto 2016 di Torino: già 1000 posti letto messi a disposizione dalle famiglie piemontesi

Seminiamo la Biodiversità: un progetto di Slow Food. Petrini: “Non consegnare a poche multinazionali il controllo sul nostro cibo”

L’Italia ribadisce il suo no agli Ogm ma l’Europa non si schiera: il parere di Slow Food

Terra Madre Salone del Gusto di Torino: Storie di legalità dalle filiere virtuose dell'agroalimentare

Agroecologia, sinergia tra agricoltura e ricerca: il cibo come patrimonio di conoscenze e dell’umanità per cambiare il mondo, all’UNISG di Pollenzo

Il film “Domani” disponibile in DVD e Blu Ray, con il patrocinio di Slow Food Italia

“Cheese 2013” chiude con la laurea honoris causa a Ermanno Olmi: successo e speranze per una nuova economia contadina