Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 83

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 33

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php:83) in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 193
Sulle orme di San Benedetto: Il Santuario delle Mentorella - L'area di Monte Guadagnolo - Capranica Prenestina (Roma)


Sulle orme di San Benedetto: Il Santuario delle Mentorella - L'area di Monte Guadagnolo - Capranica Prenestina (Roma)


Mondo del Gusto


Mentre mi dirigevo verso il Santuario della Mentorella, subito dopo Capranica Prenestina, sono entrato in un ambiente molto, molto particolare. Non solo per l’ambiente ma anche per i suoi “abitanti”.

Bovini in libertà pascolavano ovunque, anche in un campo da calcio!

Santuario della Mentorella - Monte Guadagnolo

 

attraversando la strada con estrema tranquillità ed altezzosità o riposandosi comodamente sul ciglio. Questo era chiaramente il "loro" ambiente..

Santuario della Mentorella - Monte Guadagnlolo

Santuario della Mentorella - Monte Guadagnlolo

 

Per questo motivo, dopo avere visitato il monastero ed essermi “avventurato” nel percorso CAI “A. Kircher” ho sentito il bisogno di camminare nei paraggi, e cioè nell’area di Monte Guadagnolo.

E questa passeggiata fuori programma mi ha consentito di vedere e capire alcune cose interessanti.

Ad esempio che stavo camminando sulla vetta di Monte Cerella.

Santuario della Mentorella - Monte Cerella

 

Oppure che non ci sono solo bovini che vivono tranquillamente all’aria aperta ma anche equini (ci sono anche ovini ma non ne ho visti).

Santuario della Mentorella - Monte Cerella

 

Ma anche, e soprattutto, che la zona è veramente molto particolare. Come ho potuto capire da un provvidenziale cartello

Santuario della Mentorella - Monte Guadagnlolo

 

“L’area di Monte Guadagnolo è infatti uno dei 183 Siti di Importanza Comunitaria (SIC) che fanno parte della rete Natura 2000, voluta dall’Unione Europea per conservare gli habitat e le specie vegetali ed animali di interesse comunitario”.

E a Monte Guadagnolo “… vi è la presenza di tre habitat di prateria di interesse comunitario… in quanto presentano un elevato valore ambientale per la presenza di specie vegetali…”

Come è stato possibile che ciò avvenisse?

Grazie alla presenza di forme di allevamento tradizionale o pastorizia che impediscono che le praterie spariscano a causa dello sviluppo della vegetazione legnosa.

Quindi queste mucche, cavalli, pecore svolgono la funzione d’impedire il degrado ambientale (funzionale e quantitativo). Veri e propri Guardiani e Custodi del territorio! Bravi!

 

E ora mi dedico alla splendida vista (che arriva fino alla capitale ed oltre grazie alla posizione strategica e dominante di Monte Cerella) ed al tramonto imminente.

 

Il santuario della Mentorella con lo Sperone nord

Santuario della Mentorella - Monte Gadagnolo

 

La cima di Monte Cerella e sullo sfondo a destra, Monte Guadagnolo

Santuario della Mentorella - Monte Cerella e Monte Guadagnolo

 

Santuario della Mentorella - Monte Cerella

Santuario della Mentorella - Monte Guadagnolo

Santuario della Mentorella - Monte Guadagnolo

 

E sento e capisco, per l’ennesima volta, che tutte questo non né casuale: seguire le tracce di San Benedetto come quelle di San Francesco, è un’esperienza olistica. E la natura ne svolge un ruolo fondamentale.





Scrivi a "Mondo del Gusto"

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta: