Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 83

Deprecated: Function ereg() is deprecated in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 33

Warning: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php:83) in /home/customer/www/mondodelgusto.com/public_html/index.php on line 193
Sulle orme di San Benedetto: l'Abbazia di Montecassino (Frosinone)


Sulle orme di San Benedetto: l'Abbazia di Montecassino (Frosinone)


Mondo del Gusto


In seguito al tradimento di un sacerdote invidioso di nome Fiorenzo, San Benedetto lasciò Subiaco dove aveva fondato una comunità di monasteri, diventando egli stesso abate in uno di questi. Con i suoi fedeli discepoli arrivarono a Cassino intorno all'anno 529 trovando alcuni resti di ciò che un tempo era stata una città gloriosa in cui gli abitanti erano ritornati alle loro radici pagane utilizzando i resti dell'antico tempio e l'altare della cima della montagna per il culto pagano e per fare offerte.

 

Sulla sommità del monte, sopra l'antica Casinum, c'era ancora il Tempio di Giove così come altari ed idoli dedicati ad Apollo, le antiche mura ciclopiche e la torre di avvistamento. Il primo passo fu quello di trasformare questo antico luogo in una casa sacra: furono distrutti gli idoli, il tempio convertito in chiesa dedicata a San Martino di Tours e lì, dove c'era l'antico altare dedicato ad Apollo fu creato un piccolo oratorio dedicato a San Giovanni Battista. L'oratorio rettangolare aveva dimensioni più grandi di circa 7,6 x 15,25 metri e sarebbe diventato alla fine il primo luogo di sepoltura per Santa Scolastica e San Benedetto.

 

Alcuni elementi del Tempio di Giove cosi come le mura ciclopiche e la torre di guardia furono incorporate nel progetto e nella costruzione del monastero e alcune zone superstiti si possono vedere ancora oggi.

 

Qui San Benedetto scrisse la Regola, che si rivelò di estrema importanza ed influenza e fu il primo abate del giovane monastero fino alla sua morte stabilita intorno alla metà del 6°secolo.

 

Morì nella preghiera con due fedeli monaci al suo fianco. Ancora oggi nel giardino si può notare una statua di bronzo che ricorda questo momento, posta sul luogo esatto in cui una volta c'era il primitivo oratorio.

               Abbazia di Montecassino 1

 

I suoi resti mortali, insieme a quelli di sua sorella gemella Santa Scolastica riposano ora in un santo sepolcro all'interno della Basilica di Montecassino.

Abbazia di Montecassino - Tombe di San Benedetto e Santa Scolastica

 

Nei secoli l’abbazia subì varie vicissitudini, alti e bassi, conquiste e riconquiste, distruzioni e ricostruzioni fino ad arrivare alla completa distruzione nel febbraio del 1944 ad opera delle forze alleate che lo bombardarono ipotizzando vi fossero dei reparti tedeschi. Ma prima che tale tragedia avvenisse, i manufatti, gli archivi ed i documenti della biblioteca ed altre opere di enorme valore furono trasferite presso Città del Vaticano, consentendo così, dopo la fine della guerra di riportarli a Montecassino, quando fu ricostruita esattamente dove e come era prima della distruzione.

                       Abbazia di Montecassino 3


                               Abbazia di Montecassino - Cattedrale

                   Abbazia di Montecassino - Cattedrale

 

L'Abbazia sta chiudendo. Un ultimo sguardo al suggestivo tramonto...

 Abbazia di Montecassino 2





Scrivi a "Mondo del Gusto"

Nome:
Email:
Telefono:
Richiesta: